IL CONCLAVE

Galileo si era sbagliato, non c’è il Sole al centro dell’Universo, ma Ceccarelli

Il Santo uffizio è pronto correggere l’errore, quindi comunicherà il candidato prescelto per essere sindaco.

Il Conclave, tenutosi nelle sacre terre di Bordonchio dopo una notte di drammatiche discussioni, morti ammazzati come nelle migliori tradizioni, concessione di titoli nobiliari, passaggi di regni, nomine di principi, è arrivato con tutta probabilità all’investitura del Cardinal Giorgetti.

Sembra che il Cardinal Decano Ceccarelli abbia tolto il veto al Cardinal Giorgetti, sotto la supervisione del Camerlengo Monsignor Medri.

Tutti i Cardinali presenti hanno recitato il giuramento di obbedienza:

  • Nos omnes et singuli in hac electione Summi Pontificis versantes Cardinales electores promittimus, vovemus et iuramus inviolate et ad unguem. Nos esse fideliter et diligenter observaturos omnia quae continentur in Constitutione Apostolica Summi Pontificis Philippum Giorgettis I (ops! Enzum Ceccarellum…), quae a verbis «Universi Dominici Gregis» incipit, data die XVI mensis Martii anno MMXIX etc.

Dunque habemus Papam? Forse, ma presumiamo che il via libera avrà certamente un prezzo.

Immaginiamo che Ceccarelli abbia nelle mani il destino della città tramite Filippo, e al tempo stesso il proprio destino personale.

Di Ceccarelli non si può certo dire che il suo pregio sia la fedeltà in politica. È passato dall’UDC a Forza Italia come un lampo quando questa era in auge e adesso è il turno della Lega, visto che per il momento va per la maggiore. In molti pensano che in caso di elezioni anticipate la Lega faccia il pieno di voti, e allora quale migliore occasione per Ceccarelli di stare con lei concedendole almeno il vicesindaco? Così potrà rimanere Signore e Padrone di Bellaria Igea Marina.

Ma sarà veramente così o non expedit e nessuno vuol correre il rischio?

C’è chi fa i conti senza l’oste, Ceccarelli li ha fatti senza l’ostensorio.

PS. Seguendo il nuovo verbo della scienza ceccarelliana, il Santo Uffizio decreterà che la Terra è piatta, cosi le sacre spiagge bellariesi saranno in salvo.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci