“VECCHIA PESCHERIA” DI VIA RUBICONE: INTERVIENE L’AMMINISTRAZIONE

Comunicato stampa dell’Amministrazione

L’Amministrazione Comunale intende intervenire in merito alla struttura di via Rubicone, ribadendo che la vendita del pescato presso la cosiddetta “vecchia pescheria” non è più possibile e consentita: lo stabiliscono ragioni di carattere commerciale, igienico sanitario e di gestione portuale.

La non idoneità della struttura alla vendita dei prodotti ittici tradizionalmente svolta, è stata confermata a pieno anche dalla conferenza dei servizi convocata in questi giorni dal Sindaco Ceccarelli, alla quale hanno preso parte le istituzioni chiamate a pronunciarsi in materia, ossia Azienda Usl e Capitaneria di Porto, insieme agli uffici comunali competenti.

Alle motivazioni di tipo igienico sanitario e di gestione portuale addotte e ribadite nell’occasione dagli organi succitati, si aggiungono, come visto, quelle di natura commerciale appannaggio della Regione Emilia Romagna. La Giunta Regionale ha stabilito infatti l’istituzione di un mercato ittico locale a Bellaria Igea Marina: l’entrata in funzione del Mercato Ittico di via dei Saraceni, opera approvata e cofinanziata dalla stessa Regione, ha sancito la chiusura della vecchia pescheria, divenendo quest’ultima un secondo e non autorizzato luogo per la vendita del pescato.

Quanto precisato, è stato oggetto di numerosi dibattititi, interventi e precisazioni, fornite agli operatori interessati, in sede di Consiglio Comunale e a mezzo stampa, in cui ripetutamente l’Amministrazione ha ribadito le motivazioni e gli obiettivi legati alla realizzazione del nuovo Mercato Ittico. Un’opera fortemente voluta proprio perché necessaria, realizzata a sostegno dell’intero settore pesca, dei lavoratori e delle tante famiglie che legano la propria sussistenza a uno dei mestieri più nobili ed antichi del nostro territorio. Inoltre, è bene sottolineare l’approccio estremamente conciliativo adottato dall’Amministrazione Comunale, che ha inteso rendere il più agevole possibile la transazione dalla vecchia alla nuova struttura, comunicando tempestivamente e chiaramente ai pescatori, lo scorso marzo, che la vendita presso la “vecchia pescheria” non era più consentita e concedendo loro tutto il tempo necessario per valutare altre opzioni; per altro, anche negli ultimissimi giorni, non è venuta meno un’interlocuzione schietta e serrata con gli operatori e i loro rappresentanti.

Si sottolinea quindi, in ultima istanza, che lo spirito collaborativo con cui l’Amministrazione ha affrontato la transazione dalla vecchia sede al nuovo Mercato Ittico, nulla cambia rispetto a quanto si è sempre detto: come confermato da organi e istituzioni competenti, la struttura di via Rubicone non è più utilizzabile ed in caso di violazione è prevista l’applicazione delle sanzioni definite dalle normative vigenti, come già avvenuto in occasione dei verbali elevati alla “vecchia pescheria” nelle ultime settimane.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

su "“VECCHIA PESCHERIA” DI VIA RUBICONE: INTERVIENE L’AMMINISTRAZIONE"

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.