Lettera al Direttore: Vincenzo Orzelleca sul caso delle luci mancanti

20140415_173242

Buongiorno direttore,
sono il Consigliere Comunale Orzelleca e colgo l’occasione per salutarla e ringraziarla per come è attento alla vita, ai problemi e alle novità circa Bellaria Igea Marina.
A tal proposito desideravo porre alla sua attenzione la risposta dell’amministrazione alla mia interpellanza circa l’illuminazione dello spazio pubblico sito tra la Via Orazio e le Vie Masserenti e Luzzati.
Da un lato l’Assessore Giovanardi ha parzialmente soddisfatto la mia richiesta in quanto è già in programma una progressiva sostituzione delle lampade, alcune addirittura entro l’estate, ed un intervento di potatura atto a liberare le suddette lampade dal fogliame che impedisce loro di fare il proprio dovere, far luce. Riguardo la seconda parte, quella più importante che collega strettamente l’illuminazione della zona alla sicurezza dello spazio visto gli ultimi casi di presenza di persone con fare sospetto impegnati in “scambi “ per i quali sono stati interpellati i CC, ha risposto direttamente il Sindaco. In particolare il primo cittadino ha dichiarato che circa la sicurezza ormai sono stati interessati i CC e quindi se ne occuperanno loro (Ponzio Pilato gli fa un baffo); riguardo il fulcro della mia interpellanza, che la invito a consultare, ovvero l’installazione di fonti luminose adiacenti i giochi (nuovi, ampi e utilizzati ampiamente) per dar modo ai ragazzini e alle famiglie di goderne anche durante le ore serali, ha chiuso con una battuta: «consigliere ci sono delle discordanze mi viene da dire visto che mi arrivano raccolte firme per togliere i giochi poiché non permettono nelle ore notturne di far dormire i residenti li intorno!» Ecco, era riferita personalmente a me poiché ho già combattuto e persa una battaglia per i giochi nel parco del pino blu, nei pressi della via ravizza e via pastore (bordonchio); una zona residenziale nata e progettata con la presenza di giochi per bambini in suddetto parco ma, a causa di poche famiglie (5/6 su 100 e oltre che frequentano il parco) sono stati tolte la primavera del 2013. Le dico che da quando mancano i giochi non c’è più vita e questo a discapito della sicurezza in quanto è oggetto di visite frequenti da parte di zingari (come successo sabato scorso nel mio palazzo) e persone poco raccomandabili: non sarebbe successo se ci fossero i giochi perché aggregavano famiglie intere fino all’imbrunire.

Vincenzo Orzelleca
Consigliere Comunale

Il Direttore Giuseppe Bartolucci