Il bilancio della città quinta puntata.

LE USCITE DEL NOSTRO COMUNE

Premessa: Se si potesse determinare la crescita o la decrescita del PIL cittadino si potrebbe con cognizione di causa sapere quanto “spremere” i nostri cittadini. I segnali che vengono anche quest’anno dal Patto di Stabilità ci parlano di una  spending review che produrrà  degli effetti sulla capacità di spesa del nostro comune che sarebbe bene precisare ai consiglieri ed ai cittadini in entità numerica sul nostro bilancio. Le spese devono servire a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Ma i comuni non possono chiamarsi fuori da una propria spending review . Sparare contro all’amministrazione statale che obbliga a ridurre le spese e “costringe” ad aumentare le entrate non serve a nulla se non a mantenere il solito andazzo. Anche il Comune sta mettendo pesantemente le mani nelle tasche dei cittadini, se lo fa con equità ce lo dovrà dimostrare. Il problema è che non c’è più trippa per gatti e bisogna che l’apparato comunale (amministratori e personale) si rendano conto di ciò. Se le spese vanno aumentate è per sostenere chi è in difficoltà (privati ed aziende) non per alimentare spese che diventano comprimibili solo con grandissima difficoltà. Di questo tutti dobbiamo avere coscienza, altrimenti,  prima o poi i forconi si affacceranno anche alle porte dei palazzi cittadini e non solo romani.

SPESA CORRENTE

Il nostro comune impiega il danaro raccolto dai cittadini come segue:

torta 1cliccare per ingrandire

Quale è la natura delle spese correnti?

torta 2

Cercheremo di chiarire le due voci più importanti delle spese correnti anche se dobbiamo dire che fra le tante chiacchiere che abbiamo lettonelDUP non avremmo disdegnato due brevi relazioncine su queste due voci che sono riassunte  in maniera generica nelle seguenti poste (che rappresentano quasi il 64% delle spese correnti):

–        Prestazioni di servizi           (ci serviamo per questo dei chiarimenti che abbiamo trovato nel bilancio del comune di Piacenza)

“Si tratta di costi relativi all’acquisizione delle prestazioni connesse all’erogazione diretta dei servizi al cittadino o tramite l’assegnazione a terzi della gestione di alcuni servizi. Vengono assegnati principalmente tramite gara ad evidenza pubblica. Una quota rilevante di tale voce è costituita dalla fornitura elettrica, acqua e gas, oltreché dalla gestione del calore.”  Grazie comune di Piacenza! Comune di Bellaria Igea Marina l’elenco please!!

–        Trasferimenti   (stessa fonte di cui sopra)  “sono iscritti in questa voce gli oneri per le risorse finanziarie correnti trasferite dall’ente a terzi, quali a titolo esemplificativo: i trasferimenti correnti ad altre amministrazioni pubbliche, a soggetti partecipati, alle istituzioni senza scopo di lucro e alle famiglie ecc..” Grazie comune di Piacenza! Ci scusi il comune di Bellaria Igea Marina per la nostra ignoranza: l’elenco please!!

Scusate c’è materia di spending  review qui o avete già fatto il possibile?

SPESE IN CONTO CAPITALE

torta 3

Qualè la natura delle spese in conto capitale?

torta 4

Considerazioni finali

Cari amici di Belligea news e Belligea city :

Tares: dovete saper che su questo tributo oltre alle spese vive che vengono direttamente girate ad Hera c’è un tributo  stabilito per legge a € 0,30 a metro quadro che viene girato totalmente allo Stato. Questo contributo è elevabile a €0,40 di cui lo € 0,10 se elevato resterebbe al comune. Non capivamo perché nel bilancio c’era solo la somma di € 5.035.000. Senza che nessuno ce lo dicesse abbiamo saputo che questo contributo non gira nel bilancio perché viene incassato dal gestore del servizio (Hera) che poi trasferisce i relativi importi di spettanza.  “Spannometrici” come siamo (e non ce ne vergogniamo) ci domandavamo: come mai se siamo 8.000 famiglie + le attività produttive incassiamo solo € 5.035.000 Quando le nostre “bollette” sono ben superiori ai 100 euro medi. Stimando almeno 800.000 i mq imponibili –per favore dateci i dati se no spariamo cazzate Quante sono le esenzioni e quante le evasioni?

Spese del personale: quanto incidono le spese personale sui quasi 17. Mln. delle voci Prestazioni di servizi e Trasferimenti? Quante altre voci potrebbero essere classificate spese del personale fra voci del tipo, per fare un esempio, incarichi professionali esterni classificati nelle spese in conto capitale?

La realtà è che Bellaria Igea Marina non è diversa per cultura amministrativa di altre parti del paese e dello Stato,  formato da una burocrazia autoreferenziale sorda ai bisogni veri dei cittadini. Molti di noi hanno smesso di versare contributi alle ONG quando hanno saputo che l’80% delle nostre liberalità venivano spese in burocrazia. Purtroppo allo Stato e al Comune non possiamo smettere di versare. Quando un comune come il nostro spende il 41% delle uscite  in Amministrazione Generale c’è poco da dire. Ci verrà obbiettato: così fan tutti anzi, noi siamo meno peggio!  Beh allora non stupiamoci se l’Italia arranca. Nelle medie nazionali ci stanno purtroppo anche i forestali calabresi e gli impiegati siciliani. La civilissima Bellaria Igea Marina è cresciuta assai in popolazione ma ha, dopo aver esternalizzato i servizi, più o meno gli stessi dipendenti di quando i servizi li gestiva in proprio 20 anni fa .  Ti viene lo scoramento che può diventare indignazione se addirittura si chiede di aumentare la pianta organica. Tra l’altro le motivazioni addotte sono simili a quelle che una volta si usavano per fare il massimo di investimenti che le capacità delegabili del comune ti permettevano. “Rimaniamo entro il limite concesso del 40% (da chiarire in base alle considerazioni di cui sopra) quindi ci sono spazi per assumere”.  La differenza è che gli investimenti l’anno successivo si potevano non fare, ma le assunzioni a tempo indeterminato ti rimangono sul “groppone” per almeno 40 anni.

Tutti questi dati stridono con le somme destinate agli investimenti e soprattutto con lo 0,81% delle risorse destinate allo sviluppo economico  (ovviamente tranne il turismo). Si vede che le altre attività economiche non mancano di nulla.

Qui Potete leggere le altre puntate: (prima) (seconda) (terza) (quarta) seguiranno altre puntate.

Redazione

Commenti

  1. […] Qui Potete leggere le altre puntate: (prima) (seconda) (terza) (quarta) (quinta) […]