OP Bellaria pesca, comunicato stampa.

logo-coop-pesca-bellaria

BELLARIA MARINERIA CERTIFICATA NON E’ UN BLUFF:

APPROVATO DAL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE IL PROGETTO DI CERTIFICAZIONE DELLA FILIERA ITTICA.

 Mentre, nella sala gremita del Palazzo del Turismo, la OP BELLARIA PESCA presentava alla città il Piano di Sviluppo della Marineria Bellariese, il Ministero delle Politiche Agricole pubblicava la graduatoria dei progetti che verranno finanziati nell’ambito del Piano Triennale per la Pesca e l’Acquacoltura 2013-2015 ed il progetto BELLARIA MARINERIA CERTIFICATA si è classificato al secondo posto in graduatoria.

Con un contributo di 48.400€ a fronte di un investimento complessivo di 50.000€ la OP BELLARIAPESCA si appresta a implementare un sistema di qualità totale delle produzioni ittiche locali e dei processi produttivi ma anche a mettere in piedi la strategia commerciale e promozionale presentata venerdì sera.

Dalla certificazione EN UNI ISO 9001 sul sistema di gestione (della  produzione e del mercato ittico) alla certificazione EN UNI ISO 22005:2008 sulla tracciabilità, dall’implementazione dei nuovi sistemi informativi (Applicazioni per smartphone, QRcode sulle etichette) alle campagne promozionali destinate ai consumatori.

“Siamo molto contenti e soddisfatti per il risultato – afferma Massimo Bellavista, Direttore della OP BELLARA PESCA – in quanto il Ministero ha creduto in noi e ha riconosciuto la qualità e l’importanza del progetto oltre all’innovazione delle azioni che metteremo in campo. Una boccata d’ossigeno determinante per cominciare a lavorare sulla strategia di sviluppo. Continueremo a ricercare risorse finanziarie per attuare appieno tutte le azioni che abbiamo presentato nell’incontro pubblico”.

In relazione agli articoli apparsi ieri (sabato) sulla stampa locale, il Direttore dichiara ”basta con queste polemiche inutili sul futuro del mercato ittico, frutto di disinformazione e affermazioni che screditano il lavoro che stiamo implementando. Il nostro progetto di gestione presentato al Comune nell’ambito della gara pubblica è chiaro e trasparente e tutti i cittadini possono accedere agli atti pubblici e verificare cosa vogliamo fare in quella struttura. La gara pubblica cui la OP BELLARIA PESCA ha partecipato era aperta a tutti i soggetti e se ci siamo aggiudicati la struttura sarà anche stato valutato il relativo progetto di gestione proposto.

Ho accettato di lavorare con i pescatori bellariesi con serietà e professionalità, per aiutarli nello sviluppo imprenditoriale e con l’intento di rafforzare la categoria, migliorando la situazione critica e precaria in cui si trovano a lavorare. Vogliamo lavorare, creare occupazione e sviluppare progetti e iniziative a favore della città,  per cui abbiamo bisogno della collaborazione e del consenso di tutti, indipendentemente dall’appartenenza politica. Queste polemiche non aiutano certamente i pescatori bellariesi a riscattarsi dal ruolo marginale che hanno ricoperto in questi anni. Queste polemiche indeboliscono i pescatori locali a vantaggio di altre marinerie e del sistema commerciale che sta strozzando le micro imprese del settore.

Confermiamo che l’attuale mercatino di via Rubicone non è conforme alle norme per la vendita al dettaglio dei produttori in quanto carente sul versante igienico-sanitario (adeguate coperture, macchina del ghiaccio, servizi igienici, ecc). La OP BELLARIA PESCA è aperta a tutti i produttori che hanno a cuore il futuro del settore ma soprattutto che hanno voglia di cambiare e costruire il loro avvenire, in maniera efficiente, funzionale e trasparente! Il mercato che andremo a gestire non è un capannone destinato a pochi eletti ma bensì una struttura mercatale a 360° che offrirà servizi di varia natura a tutti i produttori ivi compresi quelli di altre marinerie che vorranno credere nel nostro progetto.

Il progetto BELLARIA MARINERIA CERTIFICATA verrà avviato nel mese di Gennaio per concludersi entro la prossima estate con l’audit dell’ente certificatore CERTIQUALITY e vede il coinvolgimento attivo dei pescatori bellariesi nella costruzione dei disciplinari di produzione, con il supporto di consulenti, tecnici ed esperti e nella costruzione della strategia commerciale identificata che vede coinvolti commercianti, ristoratori, albergatori, dettaglianti ma anche i consumatori finali.

L’applicazione che verrà prodotta (APP) prevede la diffusione in tempo reale delle informazioni sul pescato disponibile in giornata (sia all’ingrosso sia al dettaglio) e la raccolta dei dati statistici della produzione.

A questo si aggiunge la produzione di un codice QR che consente dal proprio telefono portabile di collegarsi al sito web della OP BELLARIA PESCA e vedere tutto il percorso di tracciabilità (specie ittica, lotto di produzione, imbarcazione, area di pesca, ecc) oltre ad acquisire informazioni sui valori nutrizionali e consigli per la lavorazione e preparazione del pesce.

Il progetto BELLARIA MARINERIA CERTIFICATA – continua Bellavista – è sicuramente un progetto altamente innovativo in Italia in quanto interviene non solo per ridurre e accorciare la filiera ma anche perché stravolge i tradizionali canali commerciali e di vendita all’ingrosso. La tempestività nella diffusione dei dati e delle informazioni di mercato e la tracciabilità collegata alla qualità certificata sono gli elementi chiave del progetto.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci