L’illuminazione è servita: fari a matrice LED – (Video).

L’automotive si dà al LED. Non è certo una novità, visto che sono parecchi i modelli sul mercato che offrono questo tipo di tecnologia. Con i diodi luminosi non solo si guadagna in design, risparmio energetico ed efficienza ma soprattutto in sicurezza. L’ultima primizia dell’innovazione è rappresentata dai fari a matrice di LED che si mettono un passo avanti rispetto a quanto abbiamo visto finora. 

La prima Casa a sperimentare questa nuova tecnologia è stata la Opel nel 2012: essa viene inserita nel prototipo del nuovo faro anteriore destinato alla sua Insigna, la cui peculiarità è quella di avere la luce abbagliante sempre attiva per offrire al guidatore la massima visibilità disponibile. Bella fregatura, penserebbe qualcuno. Invece no. Siamo già abituati ai fari adattativi allo Xeno, il cui funzionamento consta nel movimento di più parti meccaniche. Nei fari a matrice, invece, l’intensità del fascio luminoso viene modulata automaticamente a seconda della situazione di luce e di traffico. Il sistema della Opel, nello specifico, prevede due gruppi di LED (le matrici, per l’appunto) formati da 4 segmenti luminosi. Dietro ad ognuno di questi segmenti vi sono altrettante sorgenti luminose, i LED veri e propri, che possono essere accesi, spenti ed attenuati automaticamente producendo oltre 250 combinazioni di luce. Questo sistema riceve impulsi e dati continui dal cervello della telecamera ad infrarossi Opel Eye che rileva le condizioni stradali in tempo reale, dando modo alle matrici di impostare automaticamente e costantemente il miglior fascio di luce possibile. Tutto questo per evitare di abbagliare chi sopraggiunge in senso contrario ed ovviare a tante altre situazioni di fastidio, pericolo, disorientamento per gli altri utenti della strada. Per il costruttore tedesco quest’innovazione è ancora in fase di affinamento, ma ha già in programma la produzione di serie.

http://www.youtube.com/watch?v=hGyEC6hvsH0

Chi invece ha già fatto un passo avanti è stata l’Audi con il restyling della sua ammiraglia A8. Da sempre questa tipologia di vetture rappresenta la massima espressione tecnologica di un costruttore. Con questo MY2014, la Casa dei 4 anelli non si è per nulla risparmiata. Come da consuetudine si sprecano i suntuosi dettagli, le varie comoderie per i passeggeri e le vagonate di tecnologia iniettate in ogni dove. Da oggi, però, è possibile distinguersi. Perché per poco meno di 3000 euro sarà possibile equipaggiarla con i Matrix Led Light. Il principio generale di funzionamento è il medesimo descritto per la Opel. Il plus dell’Audi sta nella capacità del sistema di accorgersi se una persona o un animale si trova in una posizione potenzialmente pericolosa: il visore notturno se ne accorge e va a sfanalare sull’ostacolo attirando l’attenzione visiva del guidatore. I più attenti penseranno che i fari Full Led (che ritroviamo per esempio sulla più piccola A6 di casa Audi) abbiano il medesimo funzionamento, ma non è così. Essi sono sostitutivi di quelli a scarica di gas, mantengono le peculiarità di essere meno fastidiosi per gli altri utenti della strada ma non hanno le medesime caratteristiche di quelli a matrice.

L’affidabilità, secondo gli ingegneri, sarà il cavallo di battaglia per questi nuovi fari. Nessun sistema meccanico, al contrario di quanto avviene con gli attuali fari ad orientamento automatico, una migliore affidabilità (i led durano molto più della vita media di un’auto), un più ottimale rapporto peso/ingombri e più libertà per i designer che potranno sbizzarrirsi a piacimento.

ALESSIO IARDONI

ALESSIO IARDONI

About the Author

ALESSIO IARDONI
Alessio, 24 anni, studente universitario e lavoratore, amante della tecnologia, delle auto, dello sport, della vita sociale. Tanti pregi, altrettanti difetti! M'indiletto a scrivere articoli ed il mio sogno nel cassetto è...impegnarmi per realizzarlo!

Commenti

  1. […] fronte al guidatore, risultato che va oltre la già eccezionale tecnologia LED Matrix (ne parlavamo qui) usata sia da Audi che da Opel. Sempre Audi ha presentato la plancia della terza generazione della […]