Bellaria Igea Marina, il caso Giorgetti tra PDL-SEL.

Alessandro-GiorgettiLa vicenda di AIR e Aeradria ha scatenato una grossa polemica in città.

Il PDL tramite Marzia Domeniconi a duramente attaccato il comunicato stampa di SEL che non ha esistato a definire “vergognose” le parole scritte nel comunicato.

Ritengo e parlo in prima persona, che aldilà delle visioni politiche tra lobby e associazionismo, di cui ogni parte politica è libera di dare una propria e legittima interpretazione, tirare fuori una vicenda ormai conclusa giusta o sbagliata che sia- parlo del famoso parcheggio- per accoppiarla al coinvolgimento di Sandro Giorgetti nel fallimento di AIR, sia scorretto!

Sempre personalmente, fare un parallelo sulle responsabilità- ancora tutte da dimostrare- di Giorgetti come presidente di AIR e le vicende politiche della città ritengo sia un paradosso, è vero che in città sono tantissime le persone che pensano che Giorgetti sia il sindaco ombra Ma…. prima cosa è da dimostrare, e anche se fosse dimostrato cosa cambierebbe? seconda cosa: se Giorgetti ha tanta influenza nelle decisioni della giunta, è irrilevante ai fini amministrativi, in quanto si tratta di dibattiti interni alla sua parte politica e Giorgetti leggittimamente interviene dicendo la sua, se poi l’amministrazione tiene in molta considerazione i suggerimenti di Giorgetti, essa eventualmente ne risponderà all’elettorato, e non certo alle parti politiche avversarie.

Se Giorgetti sia o meno un “oracolo” non è dato sapere, se lo fosse mi farei dare i sei numeri del superenalotto… Le idee possono essere diverse e in pieno contrasto, ma se c’è qualcosa da dire sulle scelte dell’amministrazione, le parti politiche devono rivolgersi all’amministrazione e non contro una singola persona per quanto possa essere influente, ma al di fuori delle istituzioni, e che in questo momento è sottoposta a indagini, e non ancora rinviata a giudizio ne tantomeno condannata, in questo caso ci vuole il giusto rispetto alla persona, che finora non è stata macchiata da niente.

Se poi in città esistano delle lobbies può essere, ma ci sono sempre state non è una novità semmai il problema è quello di agganciare gli interessi delle lobbies con gli interessi della città, questo sta agli uomini politici capirlo e cominciare a cambiare il modo di approciarsi alla politica, piu trasparenza e comunicazione, spiegare perchè si fanno certe cose, ma anche spiegare perchè non si fanno altre cose, non basta essere propositivi bisogna anche motivare le proprie decisioni in un senso e anche nell’altro.

Concludo sperando che quella di SEL sia stata solo una caduta di stile, e mi fa strano, avendo partecipato alla conferenza stampa di presentazione della lista “Bene Comune” dove regnava un senso dell’equilibrio non indifferente.

Esprimo la massima solidarietà a Sandro Giorgetti.

Giuseppe Bartolucci

Il Direttore Giuseppe Bartolucci