GP di Russia. Autodromo di Soči.

Inizio con il ribadire che a me Sochi non piace: per prima cosa perchè non si costruisce un circuito in una sorta di megaparcheggio modello Ikea tra strutture inutilizzate soltanto disegnando curve quasi tutte a angolo retto e raccordandole con qualche rettilineo, in secundis perchè mi sembra sia più una piattaforma mediatica per il presidente Putin ( più che per la sua Federazione Russa ) che un evento sportivo di portata mondiale. D’altronde non abbiamo visto il Presidente Obama ad Austin, nè credo lo vedremo in futuro… passando alla gara, per fortuna movimentata da vari eventi, oggi abbiamo visto, penso, il peggior Raikkonen della stagione, un pilota a corrente alternata che prima ostacola Vettel ( avevano la stessa macchina e la stessa velocità ) facendo scappar via Bottas, poi si perde fino al 6° posto fin quando non piazza il secondo giro veloce in gara e parte alla caccia del connazionale… in tutti i sensi, visto che lo centra in pieno alla maniera del peggior ‘Maldonado o alla stregua di un… Felipe? Comunque mi aspetto che nei prossimi GP Kimi sia veloce e consistente, soprattutto nell’aiutare Vettel, non nell’ostacolarlo e a questo penserà Arrivabene, ne sono sicuro.
Dovrei dire grande gara di Vettel, ma non lo dico… Pirelli permettendo, al traguardo ci arriva sempre e centra l’undicesimo podio consecutivo: se c’è un erede del Kaiser in giro… beh, sapete chi guardare. Hamilton & ‘soci’ ne prendano atto.
Rosberg. Che si può dire? Nel motorsport un 10% di sfortuna esiste e oggi se lo è preso tutto, con il pedale dell’acceleratore che si rompe uscendo quasi dalla sua sede: mai successo, ma c’è sempre una prima volta e ora per il mondiale ci vuole un miracolo ( e questi in F1 non esistono ) ed è già tanto se riescirà a salvare il posto di vicecampione del mondo. I problemi cui stanno andando incontro le Mercedes penso siano l’indice di quanto sentano la pressione della Ferrari e quindi sono costretti a usare tutto il loro potenziale, lo scorso anno e nelle prime gare del 2015 quasi inespresso.
Bottas cancella Felipe, guida al meglio ma la Ferrari lo batte in strategia quando tiene fuori Vettel quasi alle tele mentre lui esce dal pit nel traffico e perde tempo, ma per il resto guida bene e veloce una Williams che nei settori guidati perde almeno mezzo secondo rispetto alla SF15 a fronte di una velocità di punta notevole, almeno a inizio gara, ma che si perde quando le gomme vanno in crisi e non gli permettono di uscire dalle curve con sufficiente velocità per attaccare o per difendersi.
Grande gara di Perez che azzecca il pit e salvaguarda le gomme. Grande anche Sainz, fresco d’ospedale, ma bravo anche Nasr e pure Maldonado, un pò meno Verstappen e Kvyat, mentre Massa, lento pede, approfitta delle disgrazie altrui. Menzione speciale a Button e Alonso ( nell’ordine! ) per aver portato la scarsa cavalleria Honda almeno al traguardo… piccoli motori crescono? Concludo con Ricciardo: lui e la sua Red Bull c’erano ma alla fine è mancata una sospensione… peccato.  ( massimo scalzo )

Gara


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Massimo Scalzo