Moris Calbucci replica sul sottopasso.

Comunicato stampa di “Città ViVa”

Il Consigliere Comunale

        Moris Calbucci

“Città ViVa” Lista Moka

Per Bellaria Igea Marina

Replica al Consigliere Medri sul sottopasso di via savio

Lasciamo parlare la realtà, dove vedono l’ascensore Medri e FLI? Purtroppo dobbiamo prendere atto delle inesattezze di chi si ostina a negare l’evidenza. L’uso e il passaggio del sottopasso di via Savio è consentito a chiunque e l’ascensore non c’è

E visto che personalmente non mi sento un “tuttologo” mi avvalgo e ci confrontiamo come lista Città Viva con vari professionisti e tecnici che riteniamo competenti  nei vari settori, quantomeno come quelli dell’attuale amministrazione.

In questo caso ci sottolineano che qualora venisse installato l’ascensore non solo comporterebbe costi di manutenzione ma non garantirebbe neppure una completa  sicurezza ai fruitori: un ascensore, in un sottopasso,  situato in un ambito isolato, ai margini della città, non si usa con tranquillità, soprattutto per donne e bambini e non basta un controllo con le le telecamere.

C’è un aspetto sicurezza che è stato sottovalutato:peccato che questa amministrazione cosi attenta alla sicurezza urbana abbia pensato di realizzare un vano ascensore nascosto dalla visuale delle rampe in un luogo non certo frequentatissimo nelle ore notturne. Per non parlare di straordinarie condizioni meteorologiche…

Dal punto di vista tecnico poi, dovrebbero inoltre spiegare perche hanno realizzato una pista ciclabile in corrispondenza di tutto il tratto a monte della ferrovia se infine ci si deve bloccare in un vano ascensore.

Negli attuali progetti urbanistici, oggigiorno, i sottopassi pedonali, ci dicono,  si realizzano  con rampe a superficie rotabile (e qui vi erano gli spazi) sviluppate in modo da avere il massimo della visibilità, non con vani interni nascosti per ascensori (attualmente inesistenti) che potrebbero rivelarsi fonte di pericolo. Un vero peccato, anche perchè l’uso degli ascensori è proibito per adolescenti se non accompagnati da adulti.

Ci piace concludere con una battuta polemica, speriamo che il vizio di chi amministra non sia sempre lo stesso e cioè che  il tempo di un eventuale installazione degli ascensori non sia  come quello impiegato per montare gli ascensori del sottopasso della stazione di Igea Marina….infatti come ben si può ben vedere dalle foto a distanza di alcuni anni nella stazione di Igea Marina  dei promessi ascensori per disabili passeggini ecc.ecc nemmeno l’ombra.

Il presente comunicato stampa è il pensiero degli autori, e non la posizione di BelligeaNews che si limita solo alla pubblicazione

Il Direttore Giuseppe Bartolucci