UN’ESTATE FANTASTICA

Comunicato stampa del MoVimento 5 Stelle

È un’estate fantastica! Scusate l’ironia… l’avete guadagnata sul campo!

Non attenderemo il consueto appuntamento annuale con l’analisi di fine stagione… Quest’anno la anticipiamo in quanto, seppur non ancora arrivati a metà della stagione, siamo già pregni di argomenti.

Partiamo col far presente che a metà di giugno inoltrato i negozi sul viale principale del centro di Bellaria erano chiusi… e con le luci spente. Intere tratte della camminata serale buie! Senza dispiacere apparente di nessun comitato, di nessun esercente. Ma possiamo garantire che qualche turista si è lamentato al cospetto dei titolari delle strutture alberghiere. Ci è arrivata all’orecchio la narrazione di una turista francese che ha chiesto al suo albergatore se quelle vetrine spente fossero una conseguenza di qualche restrizione da covid… È questa l’immagine che vogliamo dare del nostro territorio?

Al di là di una stesa di asfalto architettonico colorato per delimitare i confini di una piazza, cosa è stato fatto per rilanciare il centro della nostra città? Non molto. Dove sono le emozioni promesse? Chi doveva crearle quest’anno?

Eppure con i rappresentanti di quel comitato, nei giorni di campagna elettorale ci eravamo incontrati, ed erano presenti anche due persone candidate nella lista “Giorgetti sindaco” con tanto di spilletta al petto. E nonostante ciò abbiamo loro raccontato tutte le nostre suggestioni per il rilancio delle attività del Viale… Eravamo ben contenti nel vedere che erano state prese varie pagine di appunti nel corso di quell’incontro. Su alcuni di questi erano state espresse, da parte degli astanti, anche note positive. Insomma, avevamo di buona lena concesso le nostre iniziative indipendentemente da quelle che sarebbero state le risultanze del voto, nella speranza di poter contribuire in qualche modo, anche se in via secondaria… Non abbiamo di certo visto le nostre idee (scopiazzate in altri contesti), così come non abbiamo visto quelle di chi ha portato a casa il risultato vincente nelle scorse amministrative.

Non ci permetteremo mai di imporre un’apertura durante quella che è la programmata stagione estiva, ma quantomeno le luci accese, la possibilità di dare l’idea di una città Viva a stagione iniziata ai nostri turisti, ma anche ai nostri cittadini. Che sia loro concesso di sbirciare le vetrine dei negozi sarebbe cosa gradita.

A seguire il caos cabine in spiaggia, altra grande perla della stagione 2021 sulla quale si sono sprecati una lunga serie di commenti espressi da varie parti, di cui molti ricchi di inesattezze pindariche. La necessità di mettere un cappello su ogni situazione spiacevole, quasi a godere dei disagi prodotti solo al fine di produrre rimproveri verso la maggioranza, spesso fa dire cose che risultano sciocche. Noi non abbiamo fretta di fare la figura degli sciocchi, soprattutto non abbiamo intenzione di cedere ai commenti di opinionisti locali e alle loro ridicole pretese di calendarizzare gli interventi delle minoranze.

Per farla breve, quando si manifestò il primo caso di cabina chiusa con tanto di sigillo della Guardia di Finanza, prima ancora del sorgere del sole la nostra parte politica si era già mossa presso le sedi opportune per accertarsi dei fatti. A tale richiesta era stata data garanzia che questo inconveniente fosse un caso isolato, e a seguito di questa affermazione abbiamo sollevato qualche dubbio e dovuta analisi con un giornalista. Bene, questi argomenti sono, in effetti, arrivati alla stampa, ma senza citare noi come fonte. Ce ne freghiamo perché siamo persone mature, soprattutto perché non siamo aizzatori di facile polemica. Siamo invece molto propensi alla risoluzione dei problemi. Non a caso, il giorno stesso in cui sono stati messi i sigilli alle cabine, ci siamo premurati di attingere informazioni, sia presso la cosa pubblica, che presso i bagnini, per ricavare un’analisi quanto più corretta e completa possibile. In via definitiva possiamo dire che da entrambe le parti c’è un po’ di torto e un po’ di ragione. Le tempistiche, purtroppo, non sono soggette all’interesse pubblico. Nonostante ciò questa situazione poteva essere prevenuta con un dovuto e perentorio avviso da parte dell’Amministrazione, e con una maggiore scaltrezza da parte degli operatori di spiaggia, che paiono alquanto superficiali sui loro interessi e su quelli dei loro clienti (c’è chi ha avuto la malizia di attendere le famose autorizzazioni).

Vogliamo comunque rassicurare tutti coloro che in questi giorni muovono critiche alle opposizioni per le mancate mitragliate ad altezza uomo nei confronti della maggioranza, che sia il gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle, sia il consigliere Silvagni, avevano intenzione di avanzare un intervento in merito nel prossimo Consiglio Comunale, e che a seguito di un fortuito scambio di battute che li ha visti intenti sullo stesso argomento, hanno deciso di produrre un unico oggetto condiviso, redatto da Silvagni e revisionato da Lombardi. Così che potrete assistere ad un consiglio comunale in cui verrà ampiamente (speriamo) dibattuto l’argomento.

Vogliamo chiudere questa comunicazione con uno sguardo verso Igea Marina che da 2 anni sta aspettando interventi e progetti di rilancio della sua area turistica, di cui il nuovo sindaco aveva anticipato grosse sorprese già alla fine del secondo anno di mandato e che ancora tardano ad arrivare. Nessuno le pretende con veemenza a seguito di un periodo di pandemia, certo è che dopo 10 anni di mancato rilancio promesso dall’ex sindaco Ceccarelli, l’attesa per alcuni sta iniziando a farsi nuovamente lunga. Stessa nota si può riportare sulla zona colonie. Troppi sono i decenni di inerzia che il lato Sud della nostra comunità si trova a subire, è arrivato il momento di accelerare i tempi.

Bellaria Igea Marina, MoVimento 5 Stelle


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

su "UN’ESTATE FANTASTICA"

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.