CABINE SEQUESTRATE: ERRORI IMPERDONABILI

I nodi stanno venendo al pettine. Dopo la illuminante precisa e puntuale spiegazione dell’ing. Roberto Della Motta che abbiamo letto sul Resto del Carlino, si stanno delineando le varie responsabilità del fattaccio.

In primis Mauri che ha la delega alla Polizia Municipale, quali disposizioni ha dato, a parte quella di massacrare di multe il centro due volte al giorno? Ha effettuato qualche controllo sul territorio? Quando sono arrivate le cabine con i Tir (come da foto) è stato deviato il traffico. A tal proposito è stata puntualmente emessa un’ordinanza dal Comando della PM. Ordinanza 181 del 19/05/2021, che recita così: «ISTITUZIONE DIVIETO DI SOSTA 00-24 CON RIMOZIONE FORZATA SU AMBO I LATI DELLA VIA L.DA VINCI, LATO RIMINI, PER OPERAZIONI DI SCARICO MANUFATTI IN AREA DI CANTIERE, IL GIORNO VENERDI 21 MAGGIO 2021. IL VICE COMANDANTE VISTA la richiesta pervenuta in data 18.05.2021 e reg. con Prot. n.583/2021 , da parte dello Studio Tecnico Associato ARCH-IDEA PROGETTO del Comune di Bellaria Igea Marina, tesa ad ottenere, per realizzazione operazioni di scarico manufatti destinati alla riqualificazione di alcuni stabilimenti balneari.» Evidentemente, però, nessuno si è preoccupato di controllare che quei manufatti fossero in regola, eppure all’inaugurazione del nuovo lungomare quelle cabine erano lì a un passo.

Andiamo avanti, il tecnico dei committenti non era a conoscenza delle problematiche esposte dall’ing. Della Motta? Forse non sapeva di questo, ma si è prodigato per la richiesta dell’ordinanza di cui sopra. Sembra che durante i sequestri la GdF lo abbia inutilmente cercato, ma forse era fuori per il weekend.

Il paradosso viene da Massimiliano Stacchini che parla come se fosse un assessore. Commentando sul gruppo Facebook di Belligea, scrive quanto segue: «Robert Forsman nel passato Piano Arenile Anni 2000 Lungomare Colombo… mancava praticamente TUTTO. Purtroppo gli Enti da asseverare sono tanti ed è facilissimo incappare in disguidi burocratici. Comunque vada sarà un successo. Aspettiamo il completamento dell’opera… imparando dagli “errori”. Siamo umani… ma guardiamo avanti. – poi prosegue – Cristina Belletti si sistemerà tutto. Guardiamo AVANTI… fino alla Via Abbazia.» Sembra un ciclostile che gli hanno passato, visto che l’ha ripetuto in altri gruppi.

In pratica l’ammissione che sono stati commessi degli errori. Forse non si è reso conto di cosa stava scrivendo. Intanto qualcuno ha grossi problemi e dovrà tirare fuori altri soldi per sistemare, se possibile, le cose. C’è tanta leggerezza nelle parole di Massimiliano Stacchini.

Infine una tiratina d’orecchie alla minoranza, che dopo l’articolo di un mese fa pubblicato da Belligea proprio sulla mancanza dei permessi di costruzione, è rimasta in silenzio. Eppure in mezzo c’è stato un CC.

Ora la Presidente del Consiglio comunale Cristina Zanotti (Forza Italia), sta proponendo un CC per il 29 Luglio. Sembra proprio voler anticipare la sicura richiesta di un CC urgente da parte della minoranza.

P.S. In città si racconta di un tecnico che si comporta come se fosse il sindaco.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

1 Commento su "CABINE SEQUESTRATE: ERRORI IMPERDONABILI"

  1. Picconatore | 17/07/2021 at 7:16 | Rispondi

    “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI”… E’ poi vero? A Bellaria Igea Marina NO!!! Siamo in una situazione di EVIDENZA dove la norma si applica a MACCHIA DI LEOPARDO!!! Purtroppo appare evidente che l’amministrazione comunale (amministratori e funzionari) vedono i cittadini con occhi ben diversi tra loro … cittadini che possono ed altri che non possono!!! In altre regioni d’Italia, specie al sud, questa diversità appartiene ad un fenomeno che ha un nome ben preciso e non occorre tanta fantasia per comprendere!!!

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.