CASO PARADISE, INTERVIENE UGO BALDASSARRI

Caro Direttore, ho letto con interesse il suo ultimo articolo riguardante una vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti sia l’ex sindaco Ceccarelli che la consigliera Zanotti. Non posso che complimentarmi con entrambi per la chiusura in senso positivo di questa vicenda.

Sono e resto garantista anche, e soprattutto, con gli avversari politici. Detto questo però, sono davvero rammaricato che nel trattare la vicenda si sia completamente travisata la nostra posizione politica sulla delibera oggetto della discordia.

Nell’articolo si parla di unanimità del Consiglio Comunale alla proposta di delibera (la n.30/2015), quando invece il gruppo del PD presente in aula ha votato in maniera compatta contro il provvedimento.

Non solo, subito dopo tale episodio abbiamo reso nota la nostra posizione con un comunicato stampa. Come è possibile che la nostra voce non sia stata registrata?

Se quanto scritto nel suo articolo è estratto dai documenti processuali, è evidente che la vicenda, dal punto di vista politico, non è stata per nulla analizzata. È evidente che la maggioranza avrebbe avuto i voti per portare avanti il provvedimento, ma un conto è dire che il provvedimento è passato senza opposizione alcuna ed un altro è constare che così non fu.

È del tutto evidente che ai fini della votazione, se anche non ci fossero stati i voti della Zanotti e di Ceccarelli la delibera sarebbe comunque passata (la delibera venne approvata con 11 voti favorevoli un astenuto , m5s, e 4 contrari gruppo PD), ma la condizione, per lo meno sul piano politico, è ben diversa!

Ovviamente l’opposizione del PD fu sul piano generale della delibera e non certo su di un caso specifico, ma non di meno il nostro fu un voto convintamente contrario.

A distanza di diversi anni vorrei poi ricordare che quella delibera fu la prima pietra di un percorso disastroso (dal punto di vista politico) con cui il CDX di governo ha messo in bilico tutto il settore balneare salvo poi, in extremis, fare un passo indietro e rimangiarsi tutto quanto. Non vorrei mai che la nostra posizione di allora venisse in alcun modo associata a quel disastro che fu quella delibera, dal momento che i fatti, indubbiamente, hanno dimostrato che la nostra posizione era corretta.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

su "CASO PARADISE, INTERVIENE UGO BALDASSARRI"

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.