A RAFFAELLA IL “PREMIO PANZINI”

Dalla pagina del Comune: «Il premio è conferito annualmente, in occasione della Festa patronale di S. Apollonia, a cittadini, enti, associazioni ed aziende che hanno operato e si sono particolarmente distinti nel campo culturale in genere, nello sport, nello spettacolo, nelle arti, mestieri e professioni, per motivi di filantropia.»

Allora come mai, da quando esiste questo premio, nessuno ha pensato a Raffaella Carrà? Eppure se lo sarebbe meritato molto più di tutti quelli che l’hanno ricevuto.

Ora tutti si riempiono la bocca con il suo nome, anche chi a lungo l’ha snobbata, come ha sottolineato Nerio Zanzini in una sua lettera al Direttore. Sarebbe il caso di darglielo almeno alla memoria, visto che mentre era in vita non le è stato reso merito.

Sappiamo che è la Giunta che sceglie a chi attribuire il Premio Panzini. Quindi decide la politica? È forse questo il motivo per il quale non le è stato dato? Raffaella non era funzionale ai politici del momento?

Fosse davvero così, qualcuno si dovrebbe vergognare: sarebbe ora di renderle giustizia.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

1 Commento su "A RAFFAELLA IL “PREMIO PANZINI”"

  1. Renzo Gori | 12/07/2021 at 21:10 | Rispondi

    puntuale, come sempre puntuale! ti leggo sempre con molto piacere..una voce sui fatti di Bim ben informata che dà fastidio a tanti..( ben venga!).

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.