L’ULTIMA TARANTELLA DI MAURI

Spread the love

Sindaco, tenga Mauri lontano dagli “archetti dissuasori”

Il nostro “caro” assessore Cristiano Mauri ha fatto una strampalata retromarcia sui fittoni della pista ciclabile di via Ravenna: sono posizionati benissimo ma effettivamente non ci si passa, li allargheremo un po’. Per la precisione ha detto al Carlino quanto segue, riferendosi alle difficoltà di passaggio dei disabili: «è emerso che pur riuscendo a percorrere tutti i tratti che accolgono gli archetti dissuasori, in alcuni punti il passaggio risulta complicato a causa della pendenza della strada o altri ostacoli del bordo».

È una ammissione – definitiva e senza appello – di incapacità. Mauri se le è cantate e se le è suonate da solo, autoaffondandosi con i suoi surreali archetti montati un tanto al chilo che hanno massacrato due piste ciclopedonali e davvero dissuaso dalla ciclabile e spostato sulla strada la maggior parte delle biciclette. Risultato catastrofico. Fossimo nel sindaco interverremmo per risolvere questo rilevante danno d’immagine per l’Amministrazione comunale prima che Mauri metta mano con martello e scalpello agli “archetti dissuasori”. Perché la soluzione del pasticcio non può essere delegata agli operai di Anthea, che hanno eseguito l’infelice montaggio.

C’è una totale mancanza di sensibilità verde nelle politiche per la viabilità alternativa. “Dissuadere” (parola di Mauri) con i fittoni l’uso di una pista ciclabile è grave nel linguaggio e apre un serio problema culturale sulla direzione di marcia – è proprio il caso di dirlo! – del sindaco. Allora provi a rimediare Giorgetti, avochi a sé la questione e studi con i suoi tecnici le alternative che il codice della strada gli mette a disposizione. Farebbe scoperte interessanti. E del resto commissariare un assessore leghista gli farebbe solo onore.

Nel frattempo segnaliamo che il fittone isolato (e non in coppia) all’incrocio Ravenna-Sebenico è un non senso, che tre tra i più pericolosi incroci sulla ciclabile Ravenna (Marconi, Cavour, Ricasoli) non sono stati messi in sicurezza, che d’estate circolano i risciò dei noleggi e che sarebbe bene tenerli sulle ciclabile e non “forzarli” ad andare sulla Ravenna.

Lettera firmata


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

su "L’ULTIMA TARANTELLA DI MAURI"

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.