UN GEMELLAGGIO PELOSO E INOPPORTUNO?

Comunicato del Consigliere Alessandro Berardi

Mentre siamo in attesa di conoscere le prescrizioni del decreto governativo per capire come e se le nostre attività turistiche potranno riaprire, il nostro Vicesindaco con il plauso del Sindaco, ci propone i gemellaggi con le città lombarde maggiormente colpite.

I nostri clienti lombardi sanno bene come noi siamo in grado di accoglierli e ce lo dimostrano tornando anno dopo anno. Non c’è bisogno in questo momento di pacchetti Covid che sembrano evocare più i momenti tristi che i momenti della spensieratezza vacanziera.

Al nostro assessore al turismo chiediamo di adoperarsi sulla tempestiva attuazione delle modalità tecniche per l’accoglienza sulle spiagge e negli alberghi, e valutare se queste modalità permetteranno ai nostri operatori alberghieri, proprietari ed affittuari, di poter effettuare gestioni economicamente sostenibili e con sicurezza sanitaria per il personale e gli ospiti.

Non riusciamo a considerare in questo momento certe iniziative come segni di vicinanza o simpatia umana. Potrebbero avere addirittura un effetto stonato nel lungo periodo. Questo non è il momento della propaganda

Il contrassegno Covid non può essere un marchio né per gli ospiti delle città più colpite, né tanto meno un brand per fare promozione turistica. Sfruttare questo potrebbe addirittura impaurire i turisti.

Alessandro Berardi


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci