STRINGIAMOCI A COORTE

Non è il momento di far polemiche inutili e strumentali. Di insufficienze ce ne sono tante e macroscopiche nel campo dell’emergenza sanitaria, e ce ne saranno altrettante nei prossimi giorni nella gestione della conseguente emergenza economica. Il nostro paese è quello che è, con i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Questa gravissima crisi ci costringerà nei prossimi mesi a fare i conti con le nostre insufficienze che dovranno essere colmate, non solo con la buona volontà, ma anche con le capacità che devono trovare più spazio anche nel mondo politico ed istituzionale.

Abbiamo visto le scene di chi dà calci ai bancomat e chi cerca di fare la spesa senza passare alla cassa. Non abbiamo bisogno di certe cose in questo momento. È soprattutto per questo che è stato promosso lo stanziamento “rapido” dei 400 milioni che servono solo a chi non ha i soldi per far la spesa. Per gli altri problemi, soprattutto economici che si presenteranno, sono altre le fonti di finanziamento ed i canali.

Tutte le risorse che arriveranno nei prossimi giorni dovranno essere finalizzate a risolvere precise emergenze che verranno affrontate in tempi diversi, così come quelle che dovranno arrivare nei prossimi mesi per rimettere in piedi il paese.

Ogni iniziativa dovrà avere i suoi tempi, possibilmente rapidissimi.

Il mondo non finisce fra due mesi e adesso dobbiamo solo capire come attraversare il fiume. La polemica di troppi sindaci sul tema dei 400 mln. è stucchevole. Nel nostro comune non si metteranno in fila 20.000 cittadini a reclamare i 7 euro che spettano ad ognuno, ma ritengo vi saranno non più di 300 famiglie che veramente, e ripeto veramente, non hanno i soldi per far la spesa. A questo servono i 131.000 euro che vengono messi a disposizione del nostro Comune dalla Protezione Civile.

Se le mie supposizioni sono giuste penso che 400 euro a famiglia per far la spesa possono davvero aiutare a superare questi giorni drammatici.

Il Comune, le associazioni e i cittadini, sanno chi sono e aiutino il Comune a farli arrivare ai veri bisognosi.
Giorgio Mosconi

Giuseppe Bartolucci


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci