GP del Giappone: Alba d’argento.

Valtteri Bottas su Mercedes ha vinto il Gran premio del Giappone a Suzuka. Il finlandese ha preceduto Sebastian Vettel su Ferrari, che era partito dalla pole position, e il compagno di squadra Lewis Hamilton. Con il primo e il terzo posto ottenuti a Suzuka nel Gp del Giappone, rispettivamente con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, la Mercedes vince il mondiale costruttori 2019, il sesto consecutivo per il team, con quattro gare di anticipo sulla conclusione della stagione.

Per Bottas è la terza vittoria stagionale. Charles Leclerc, partito male con l’altra Ferrari, ha chiuso al sesto posto ma poi i commissari della Fia hanno deciso di penalizzarlo dopo aver esaminato il contatto con la Red Bull di Max Verstappen e gli eventi successivi. In totale, al monegasco sono stati inflitti cinque secondi di penalità per l’episodio alla curva due e dieci per essere rimasto in gara con l’ala anteriore danneggiata. I 15 secondi totali lo fanno scalare alla settima posizione in classifica, mentre in sesta sale Daniel Ricciardo con la Red Bull. Subito ai piedi del podio si è classificato Alex Albon con la Red Bull, davanti a Carlos Sainz (McLaren).

Questo GP oltre a riaffermare le ottime prestazioni della Ferrari SF90 e in particolare la potenza del motore, sebbene a Suzuka sia un pò mancato il passo gara, sembra aver riconfermato anche l’uscita dal tunnel di Vettel. Il tedesco ha condotto un’ottima gara, resistendo facilmente nel finale ai tentativi di Hamilton di superarlo: unico neo la falsa partenza ma dato che entrambe le Ferrari sono partite male è probabile che si sia trattato di un problema di software e aspettiamo che Maranello ci dia una risposta.

In sostanza non è stata una gara appassionante, vissuta gran parte del tempo sulla rimonta di Leclerc dal 20° posto dopo la sosta per sostituire il l’ala danneggiata fino al 6° e, sul finale, sulla vana rimonta di Hamilton a caccia del secondo gradino del podio.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Massimo Scalzo