DA FIGLIA A MAMMA

Ciao mamma,

il tuo cuore si è fermato. era stanco. Per forza, non l’hai mai risparmiato. L’hai donato a tutti quelli che ti hanno circondato.

Con una risata ed una battuta: e cosi, d’incanto, i vicini diventavano amici, gli amici, parenti ed i parenti… famiglia. Hai assistito ed accompagnato tutti noi.

il tuo cuore coraggioso ha affrontato le piccole e grandi gioie e i dolori che la vita ti ha messo davanti.

Mi hai sempre sostenuto ed incoraggiato in tutte le mie scelte e mi hai aiutato nelle difficoltà come solo una mamma sa fare. Ho sempre sentito l’amore, la stima e l’orgoglio che provavi per me, anche quando magari non lo meritavo.

Nelle difficoltà trovavo sempre il tuo sorriso e in dialetto mi dicevi: “tranquilla, più grossa è, meglio si aggiusta”.

Questa volta per me è davvero “molto grossa” ma so che “si aggiusta” anche questa, perché non smetterai mai di essere mamma e perché quello che mi hai donato è profondamente parte di me.

Allora mamma, ci salutiamo come tutte le volte, e stai tranquilla: “vado piano e faccio la brava”.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci