IN VIA OVIDIO SI BOLLE

Dopo lo sciagurato taglio a zero dei platani del viale, questa è la situazione:

meno decoro, ombreggiatura azzerata e conseguente aumento di calore in ogni ora del giorno e non solo…La pavimentazione in porfido infatti, durante la sera rilascia il calore accumulato durante le ore diurne.

Nessuna possibilità per cittadini e turisti di trovare riparo dal mattino al pomeriggio

a meno di non essere coperti dagli Hotel…

Alcuni commenti confermano il disagio:

“…Ero solita passare in bicicletta con il mio bambino, proprio perché nei pomeriggi afosi l’ombreggiatura ed il fresco erano garantiti ma ora non è rimasto un solo punto in ombra…”

Confessa una mamma insieme al suo bambino.

“…Devo tenere gli occhiali da sole fin dal mattino! Ora la gente stenta a fermarsi a dare un occhiata, prima invece la frescura e l’ombra erano dei validi alleati…”

Dichiara un negoziante.

…”Mi rammarico, era la mia tappa fissa del pomeriggio, ma ora meglio rimanere in Hotel…”

Dichiara un anziano turista che da quasi 20 anni frequenta Igea Marina.

Questo tipo di taglio indiscriminato e con poco (o nessun) buon senso, viene effettuato ogni 5 anni come confermato dall’ex assessore Giovanardi che alla domanda, se questo sia il modo più giusto di operare, scarica il barile e rimanda tutto ai tecnici di Anthea, confermando in ogni caso che dietro questa scelta, c’è un risparmio economico non indifferente per il comune.

Domanda: risparmio e buonsenso, visto i disagi prevedibili confermati da alcuni commenti, non dovrebbero trovare il giusto equilibrio conciliando decoro, verde pubblico ed i vantaggi che questi portano?

Abitando e lavorando sul viale, siamo convinti che questa prassi dovrebbe essere modificata e rivista, trovando un nuovo equilibrio che accontenti tutti e non solo Anthea e le casse comunali.

Facciamo dunque appello a chi di dovere a prendere nota, così da non trovarci nella stessa situazione tra cinque anni.

Il messaggio infine che vorremmo lanciare è quello di andare oltre il pregiudizio della propria parte elettorale, giudicando in maniera quanto più obiettiva ogni tipo iniziativa:

il lavoro ben fatto non deve avere pregiudizi politici così come quelli da rivedere e fatti male, come questo.

Sarà un estate calda, anzi, lo è già.

Paolo, Cristiano e i tanti frequentatori e abitanti locali.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci