NON È LA FONTANA DI TREVI

Eredità dell’innominabile è la fontana in costruzione sul porto lato Igea. È solo un abbellimento che, guarda caso, viene realizzato proprio nella zona in cui sono stati concentrati tutti gli interventi degli ultimi anni. Anche se di gusto discutibile, si trovano tutti nei paraggi dell’area d’interesse Ceccarelli/Lazzarini.

Tutti ovviamente fatti con denaro pubblico, ed è proprio questo il nocciolo della questione: la maggioranza dell’opinione pubblica, già sconvolta dalla statua dei bagnanti e dalle capanne sul lungo porto, non è d’accordo sulla collocazione della fontana, che di per sé impedisce quasi del tutto possibili investimenti futuri.

Come prima cosa impedisce il possibile spostamento del circolo nautico, e di conseguenza influisce anche sugli interventi nel lato Bellaria del porto.

Non possiamo non rimarcare i regali che l’innominabile ha fatto alla città, e sono diversi, ma questo è veramente una beffa.

Si vuole in tutti i modi ostacolare la possibilità di costruire una darsena – piccola o grande che sia – per volere di alcuni albergatori che insistono su entrambi i lati del porto.

Dal film Wall street: «L’avidità è buona, è giusta, funziona. L’avidità in tutte le sue forme, avidità per la vita, il denaro, l’amore, la conoscenza, ha segnato l’ascesa del genere umano…» Questo il credo del protagonista Gordon Gekko. Un credo che sembra essere atterrato anche da noi, dove si pensa solo a se stessi, incuranti di tutti gli altri, incuranti di chi ha dovuto abbattere il suo chiosco, incuranti dei disastri provocati.

Alla fine non puoi prendere all’infinito acqua dal pozzo, alla fine ti riscopri con tantissima terra nel secchio e tantissima gente sul lastrico.

La Fontana, un’opera inutile come il mercato ittico, non è un’opera d’arte da tramandare ai posteri, non è un reperto storico da conservare, ma solo un insignificante capriccio di chi non sa cosa sia la vera Grandeur.

Non ci sarà nessun novello Fellini che ci girerà un film: non è la fontana di Trevi.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci