IL MUCCHIO SELVAGGIO

Lo stato dell’arte a Bellaria Igea Marina è questo: molti Consiglieri di maggioranza e anche un paio di Assessori sarebbero “inbonizzati neri” con i dirigenti comunali.

Questi ribelli accuserebbero i dirigenti dello sfascio in cui versano le cose. “Decidono tutto loro, noi dobbiamo solo dire sì. Nemmeno ci chiedono un parere o cosa pensiamo dei provvedimenti. In pratica non contiamo niente”, si lamentano in giro.

Continuano parlando delle spiagge: “Erano certi che tutti i bagnini firmassero la fidejussione, invece pare che in pochi l’abbiano fatto. Altrettanto per le evidenze pubbliche che dovevano uscire a Giugno. Siamo a Luglio e ancora non si sono viste… forse che le sicurezze dei dirigenti stanno vacillando?” Questi sono i commenti dei ribelli.

Bene, ma se i dirigenti hanno sbagliato e continuano a sbagliare, loro, i ribelli, cosa fanno? Perché alla fine sono i ribelli che continuano a sostenere l’Amministrazione e di conseguenza l’operato dei dirigenti.

Si ha sempre l’impressione che lamentarsi nei bar, in famiglia o con gli amici, sia l’unica cosa che in città tutti sappiano fare. Mai una presa di posizione decisa, mai una dichiarazione contraria al “Kaiser group”. Le magagne bisogna nasconderle come al solito sotto al tappeto.

Ebbene, cari Consiglieri e Assessori “inbonizzati” contro i dirigenti, chi è peggio? I dirigenti che sbagliano, oppure voi che li lasciate fare?

E’ molto difficile fare un buco nell’acqua, letteralmente intendiamo, invece pare che il “mucchio selvaggio”, che bene o male comanda la città, ci sia riuscito. Altro che record delle cozze, questo è il primato mondiale di cui ci possiamo vantare.

Riproduzione riservata copyright Belligea.it


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci