UNA BANDIERA NERA A MEZZ’ASTA

Lettera al Direttore

Buonasera sig. Bartolucci.

ci farebbe piacere, visto che la seguiamo e la stimiamo, che in un post invitasse, il giorno 8 luglio – giorno di gogna per il turismo bellariese, esclusi certi albergatori – i bagnini e i chioschisti ad esporre una bandiera nera a mezz’asta, per onorare la memoria del loro mestiere tramandato per generazioni. Il tutto sottolineato dai festosi fuochi d’artificio della notte rosa, da parte del primo cittadino, che brinderà alla nostra faccia insieme a chi la pensa come lui.

Noi non ci vediamo disperati, ma ben di più! Ed è questo il gioco che sta facendo questa Amministrazione: destinarci all’oblio.

Vorremmo farlo personalmente, ma abbiamo già saputo che in questa categoria qualcuno ha già firmato la fidejussone e si è già calato le braghe.
In questa categoria è impossibile essere uniti e c’è chi da tempo ha rovinato tutto stringendo alleanze con alcuni albergatori, vendendosi con pacchetti che rovinano il sistema di lavoro. Chiamiamoli pure leccaculo, venduti, o come volete, ma hanno rovinato tutto!!!

La ringraziamo per quello che scrive, perché ci crediamo. Stampiamo sempre e facciamo leggere a chi ci fa domande per metterli al corrente… Poi bisogna vedere sempre chi ci crede a questo mondo insulso, pieno di gente inetta.

Buon lavoro, un gruppo di bagnini disperati


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci