NICKY HAYDEN, SI E’ SPENTO.

Si sono spente anche le ultime tenue speranze Kentucky Kid, nonostante la sua forte fibra che lo ha visto lottare nei circuiti di tutto il mondo in sella alle sue moto.

Non ci sono più speranze per Nicky Hayden. Il pilota, già campione del mondo in MotoGp, è clinicamente morto lunedì pomeriggio nella sua stanza del reparto di Rianimazione del “Bufalini” di Cesena dove, da mercoledì, era ricoverato in condizioni di estrema gravità in seguito al drammatico incidente in bicicletta avvenuto a Misano AdriaticoIl collegio medico ha avviato la procedura per dichiarare il decesso del paziente e terminato il periodo imposto dalla legge, intorno alle 19, verrà annotato formalmente il decesso del 36enne.

Kentucky Kid, come era soprannominato nel circus delle due ruote, aveva 36 anni. Mercoledì scorso, nel nosocomio cesenate, erano arrivati dagli Stati Uniti la signora Rose, la mamma di Nicky, e il fratello maggiore Tommy, ex pilota professionista. Non è potuto arrivare in italia il padre, Earl per dei problemi di salute in quanto, di recente, ha avuto qualche problema cardiaco. 

Sarà ora l’inchiesta, aperta dalla Porcura della Repubblica di Rimini, a dover fare chiarezza sull’incidente che ha visto coinvolto lo sfortunato pilota centranto in pieno da una vettura, guidata da un 30enne, all’incrocio tra le vie Ca Raffaelli e Tavoleto nel Comune di Misano.

Si può solo immaginare il cordoglio nel mondo degli appassionati e di tutti i suoi colleghi, Valentino in primis.

Ciao Niky


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci