IL TEMPO DEI TIRANNI E’ ARRIVATO

Nulla è più anarchico del potere, il potere fa praticamente ciò che vuole. Il potere sta finendo in mano ai sistemi totalitari, di fatto vere e proprie tirannidi private.

C’è bisogno di uomini autorevoli,  non autoritari

Recentemente la Giunta del Comune di Bellaria Igea Marina, ha emesso la delibera che potete leggere più sotto. In questa delibera si dà mandato a un legale di monitorare siti di varia natura (tra i quali riteniamo anche il nostro), i vari gruppi su facebook dedicati alla città, e quant’altro attinente al web.

Facciamo presente che anche un semplice commento, una lamentela su un po’ di erba da tagliare, o cose del genere, su Facebook può essere considerato “diffamazione a mezzo stampa. L’intento dichiarato è quello di monitorare tutto quello che potrebbe ledere l’immagine del Comune. Invece noi pensiamo che sia un modo di avere mani libere per difendere quest’Amministrazione!!!

Si legge letteralmente: «tutto quello che sia lesivo dell’immagine del decoro e della reputazione del Comune di Bellaria Igea Marina e della Amministrazione Comunale».

Non solo, si dà mandato al Sindaco pro tempore a potersi costituire nel giudizio, “Autorizzandolo espressamente, ove lui lo ritenesse necessario, a costituirsi in nome e per conto in rappresentanza del Comune e dell’Amministrazione”.

Stiamo verificando se questa delibera sia costituzionalmente valida. Oltretutto nella delibera non vi è indicata la parcella dell’avvocato. Perchè?

Come è possibile pagare un avvocato con soldi pubblici per monitorare la stampa online (e non quella cartacea…..non si capisce la differenza) per reati non ancora avvenuti? Ancora: qualora un Assessore, un consigliere, si ritenesse diffamato e/o offeso, reati per i quali è prevista la querela di parte, con questa delibera si ritroverebbe l’avvocato pagato dal Comune, mentre il cittadino dovrà difendersi a spese proprie….Il tutto al solo e insindacabile parere del Sindaco. 

Nemmeno il coraggio che a decidere sia l’intera Giunta, o meglio ancora il Consiglio Comunale, decide tutto “il Sindaco”……

Stiamo dando i numeri? Questa sarebbe la democrazia di questa maggioranza? A noi sembra l’intolleranza più totale di un regime totalitario. Siamo arrivati alla Santa inquisizione”,  che metteva all’indice i libri? Loro invece mettono all’indice i commenti.

Nel merito della delibera ci sarebbe da disquisire sulla tutela dell’onorabilità se venisse offeso l’istituto del Sindaco o degli altri organi comunali, allora ci starebbe che fosse l’Ente Pubblico a tutelare tale onore, ma se viene “offesa” la persona che incarna in quel momento tale istituzione, siamo sicuri che debba essere l’Ente che deve interessarsi alla cosa? L’unica possibilità che forse può dare leggittimità alla delibera, è che venga lesa l’onorabilità del Sindaco nello svolgimento della sua funzione. Sarebbe comunque, una forzatura.

E’ più che evidente che questo altro non è che un tentativo di colpire ogni forma di dissenso nei confronti dell’Amministrazione.

ATTENZIONE cittadini, i vostri commenti potrebbero costarvi molto cari, e anche un semplice “mi piace” a un commento o ad un articolo (che dissenta dall’Amministrazione) potrebbe essere pagato a caro prezzo. La lista “nera” presumiamo sia già stata compilata!

L’incapacità di assorbire critiche ci può stare, un po’ d’intolleranza politica anche, ma questo è un esplicito avviso che dice: “state zitti il grande fratello vi osserva e ascolta”. Siamo al delirio di onnipotenza.

Il bello è che non è stato fatto un comunicato stampa (quelli li fanno solo per ciò che gli interessa far sapere) per avvisare i cittadini, i quali, per grazia ricevuta dall’Amministrazione, sono tutti sotto osservazione e si ritrovano una spada di Damocle sulla testa senza nemmeno saperlo.

L’Ancien Régime è tornato!! Dobbiamo fare un’altra Rivoluzione Francese?

Ma come si unisce Ceccarelli con la “Santa inquisizione“? Partiamo dal “Kaiser“. Federico Barbarossa  era imperatore del Sacro Romano Impero e dunque per i popoli di lingua tedesca era il “Kaiser“. Non è certo la barba che li unisce, per un anticomunista viscerale come il nostro Kaiser, avere la barba rossa potrebbe essere qualcosa di decisamente insopportabile. Andando a ben guardare, anche se ovviamente su scale diverse, entrambi hanno istituito organi di controllo pervasivi. Il Barbarossa coadiuvato sul fronte religioso dall’allora Pontefice Lucio III, che nel 1184 istituì la Santa Inquisizione, Ceccarelli con questa delibera che di Santa Inquisizione ha l’odore.

Questi i fatti incontrovertibili, la delibera ne è la prova. Adesso giudicate voi! Vi invitiamo a commentare, sia che siate d’accordo, sia che siate contrari, è anche un modo di sperimentare la delibera…….

Segue un estratto della delibera, votata all’unanimità……. Chi vuole leggerla integralmente, clicchi  TUTELA AMMINISTRAZIONE, il download sarà immediato.

delibera regime 1delibera regime 2delibera regime 3


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci