Miracolo al mercato ittico

la moltiplicazione dei pesci

miracoli 2Dopo essere stato “gentilmente” invitato a non dedicarmi più alle vicende del mercato ittico, per un po’ me ne sono dimenticato, non per paura, ma per comprensione verso gli interessati, cercando di capire che le loro rimostranze potevano anche essere provocate da oggettivi ed evidenti problemi di far quadrare conti alquanto problematici.

Sorvoliamo anche sui metodi intimidatori similcamorristici, quando civismo vorrebbe che un eventuale confronto avvenisse con altri sistemi, quali, ad esempio, una risposta agli articoli.

Ma gli input che giungono mi chiedono di tornare sull’argomento, sì, perché non a tutti sta bene quanto sta avvenendo e voci, e lamentele di popolo, non si possono trascurare.

Da un po’ di tempo al mercato ittico i pesci si sono moltiplicati, in molti si son chiesti a cosa era dovuta questa abbondanza divina…. Poiché nessuno crede, che il Signore sia passato di li ultimamente!

Qualche sospetto ci era già venuto con la pubblicizzata vendita di ricci di mare, che di certo non fanno parte dei prodotti pescati dalle nostre barche, a meno che, anche in quel caso, non si sia trattato di un miracolo….. Ma era difficile verificare, poi il colpo di fortuna, due pescatori della Op che gestisce il mercato hanno svelato il miracolo, qualcuno gli ha chiesto come mai improvvisamente ci fosse tanto pesce, credendo che il pescato fosse aumentato, la risposta è stata: “Ma no! Andiamo a comprare il pesce in altri mercati ittici….“, COSAAAAAA?!!!

Dunque vediamo di capirci, il mercato ittico è stato fatto per aiutare tutti pescatori del paese e, di certo, vendere prodotti che hanno una provenienza diversa non è affatto un bene per i pescatori locali, che cosi hanno più difficoltà a vendere i loro prodotti, tutto questo intrallazzo a cosa serve? Far credere che il mercato ittico lavora? Obbligare i pescatori che non sono nella OP a farsi soci? Mantenere chi ci lavora dentro? Il guadagno degli stessi soci della OP qual’è?

Ma che bella figura! Tanta pubblicità, il mercato qui il mercato la,… poi lo stesso mercato ittico va a comprare il pesce in un altro mercato ittico? Siamo al surreale, l’Amministrazione è contenta di tutto questo? Siamo al punto che l’Amministrazione ha fornito un capannone completo di attrezzature a dei privati facendosi pagare 1.550 euro all’anno, per fare concorrenza sleale alle pescherie private che pagano fior di affitti e all’Amministrazione non hanno chiesto niente! E pagano regolarmente le tasse. Complimenti all’Amministrazione!

Al mercato ittico non è mai stata fatta l’asta e invece, come da bando di assegnazione, doveva essere fatta fin dal primo giorno, l’amministrazione ha mai fatto dei controlli e sanzionato il gestore? Ma le regole valgono per tutti?


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

su "Miracolo al mercato ittico"

Lascia un commento

il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.