BUSSATE E VI SARÁ APERTO

Se avete ambizione, siete arrivisti, scalatori sociali, il miglior ascensore è la politica. In questo momento i cui partiti faticano a chiudere le liste elettorali, potete essere certi che vi accoglieranno a braccia aperte.

A Bellaria ci sono partiti che sarebbero disposti ad accettare chiunque, anche se proveniente dalla parte opposta del loro schieramento. Tutto fa brodo l’importante è indebolire gli avversari (che qualcuno considera nemici) e conquistare voti. Chiunque, anche il più illustre sconosciuto, è gradito; purché sia in grado di portare i voti di parenti e amici.

Siamo ad Aprile e ufficialmente c’è solo un candidato: Gabriele Bucci. Non s’è ancora avviata nessuna campagna elettorale, né tanto meno i lavori elettorali; evidentemente c’è poco asfalto da distribuire.

Nelle scorse elezioni ci fu chi partì addirittura a febbraio. Fu Obiettivo Comune, che si fece il giro di tutte le parrocchie e tutti i bar della città. O quest’anno si sentono più forti, o non hanno niente da dire, oppure hanno il sentore che troppi non ci cascano più.

Tiene banco la spaccatura del centro destra, sarà questa a determinare il risultato finale, insieme all’infelice uscita di Cristiano Mauri della Lega.

Il problema di questa spaccatura è che potrebbe portare a compromessi di cui, a farne le spese, è come al solito tutta la città. Ed è da qui che parte la caccia per conquistare voti a tutti i costi. È proprio il centro destra che sta invitando chiunque a entrare nella loro lista.

Chi vuole può mettersi in vendita, ma almeno si faccia pagare bene. I posti sono in via di esaurimento, correte per occupare un posto sul palcoscenico, che vi darà il famoso quarto d’ora di notorietà, come disse Andy Warhol.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci