L’AVENTINO BELLARIESE

Comunicato stampa del PD e M5S

Le opposizioni disertano la seduta del consiglio comunale di Bellaria Igea Marina.

Nel consiglio comunale di ieri, le opposizioni non si sono presentate in segno di protesta contro il perdurare di un comportamento autoritario e irrispettoso delle regole democratiche, assunto dalla maggioranza e dal Presidente del Consiglio Comunale in particolare.

Anche questo consiglio è stato convocato in orario pomeridiano, mettendo in difficoltà i consiglieri comunali, che dovrebbero rinunciare al proprio lavoro per poter partecipare alle sedute che, da sempre, sono state  convocate in orario serale, salvo occasioni in cui, per mole di lavoro, è stato necessario convocarlo in orari diversi.

Da un paio di Consigli Comunali, il presidente del consiglio, completamente sordo alle richieste della minoranza, ha deciso, in maniera del tutto unilaterale, di convocare le sedute in orari pomeridiani, danneggiando non solo i consiglieri che lavorano, ma anche la partecipazione del pubblico stesso.

I temi all’ordine del giorno non erano tanti e tali da meritare una seduta pomeridiana, nonostante questo, il presidente, arrogandosi il potere di decidere sull’orario, ha dimostrato, in maniera più che netta, di non essere in grado di assumere il ruolo super partes che i regolamenti gli assegnano.

I comportamenti di questa maggioranza sono sempre più caratterizzati da un’arroganza che traspare in ogni singolo atto. Riteniamo inoltre che il sindaco, avendo indetto precipitosamente una riunione sullo stesso tema non appena avuta notizia delle interpellanze, abbia dimostrato una grave mancanza di rispetto verso il Consiglio stesso.

Ancora: il voler creare una nuova commissione consiliare che si dovrebbe occupare della Fornace, quando noi, come minoranza, per lo stesso tema avevamo chiesto venisse trattato da una commissione già in essere, appare un atto incomprensibile. Che bisogno c’era di una nuova commissione? Perché non si è data la possibilità di discutere su questo tema sin da subito, evitando che si arrivasse a fine legislatura?

Se questo è il rispetto che la maggioranza ha per il consiglio comunale, non potevamo che arrivare a una protesta estrema non presentandoci in quel consesso, dove le istanze delle minoranze non vengono minimamente prese in considerazione.

Ovviamente ci aspettiamo che la maggioranza non peggiori ancor più la situazione, andando a indicare i membri della nuova commissione in quota minoranza.

Non si illuda la maggioranza: già dal prossimo consiglio comunale la nostra presenza ci sarà, e farà sentire con forza le istanze della parte consistente del paese che non si riconosce in questo modo arrogante, pretestuoso e soprattutto inconcludente, che la destra ha messo in campo in questi 10 anni di malgoverno.

Gruppo PD
Gruppo M5S

Comunicato che Belligea condivide totalmente. Inoltre riterremmo opportuno che, come già è stato fatto a Rimini, si stabilisca per le sedute un giorno fisso con un orario prestabilito, in modo che tutti i Consiglieri possano organizzarsi e quindi partecipare avendo meno problemi. Questo vale anche per i cittadini intenzionati ad assistervi, sia di persona, che accedendo allo streaming.

P.S. Caro Presidente, si tratta solo di applicare la Democrazia; nulla più, nulla meno.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci