L’APOCALISSE POSTDATATA

Una delle tante stranezze di Bellaria I.M. è quella delle autorizzazioni postdatate. Un po’ come anni fa quando erano in uso gli assegni postdatati, che troppo spesso diventavano cabriolet.

In questo caso c’è anche un’aggravante: qualcuno accetta le domande – anch’esse postdatate – e dà il nullaosta. Ma, cosa ancor più grave, chi alla fine autorizza, firma quelle autorizzazioni senza che vi sia indicata la data. Il tutto ignorando l’anomalia delle date riportate sulle domande, cioè che le date delle domande sono posteriori alla data d’inizio dell’incarico.

I casi che abbiamo accertato sono ben 7 (sette), quindi non può essere considerato un semplice errore o un caso eccezionale, anche perché tutto avviene nel breve periodo compreso tra il 27/04/2017 e il 09/05/2017. Ha tutta l’apparenza di essere un metodo usato allo scopo di aggirare leggi e regolamenti. Regolamenti, si badi bene, approvati da questa stessa amministrazione.

Dovete sapere che gli impiegati e i dirigenti del Comune, per poter svolgere un lavoro esterno, devono essere autorizzati. La domanda va presentata almeno trenta giorni prima dello svolgimento dell’incarico esterno.

Il responsabile delle autorizzazioni a svolgere incarichi esterni per il Segretario generale e i Dirigenti è: il Sindaco!

Uno dei casi è veramente originale: attenti alle date:

  • Il 13/04/2016, l’ing Michele Bonito presenta una domanda per un incarico esterno presso l’ACER, con inizio incarico ad Aprile 2016. L’incarico invece è iniziato il 05/12/2012, come confermato da una successiva comunicazione del Direttore Generale Dott.ssa Alessandra Atzei, della stessa ACER, in data 18/04/2017 e liquidato nel 2016 con 2000 euro. Già le date non tornano, ma il bello viene adesso. Incredibilmente, in data 21/04/2016, il Segretario Generale del Comune di Bellaria I.M., Dott. Danilo Fricano, dà il nullaosta e passa tutto al sindaco Enzo Ceccarelli per la firma dell’autorizzazione, il quale firma con data 22/04/2016.

È più che evidente che ci sono delle anomalie. Come fanno, sia Fricano, che Ceccarelli, ad autorizzare un incarico solo 8 giorni dopo la domanda, visto che il regolamento comunale prevede che questa sia presentata almeno 30 giorni prima dell’inizio incarico? Poi si scopre che l’incarico è iniziato il 05/12/2012.

Passiamo agli altri 6 (sei) casi; casi che sono tutti uguali tra loro tranne in alcuni particolari di poca importanza. Anche qui, attenti alle date:

  • I 6 casi hanno tutti la stessa data, il 27/04/2017, come giorno di presentazione delle domande per svolgere incarichi esterni da parte dell’ing. Michele Bonito e, cosa curiosa, portano come inizio dell’incarico esterno il mese di Marzo o di Aprile: quindi prima della presentazione delle domande?! Successivamente, il 09/05/2017, solo 12 giorni dopo la presentazione delle domande, non 30 giorni dopo come prevede il regolamento comunale, il Dott. Fricano dà il nullaosta senza minimamente curarsi che quelle date fanno a cazzotti con il regolamento comunale, e passa tutto al Sindaco per la firma finale.
  • E qui avviene la cosa incredibile… il sindaco Enzo Ceccarelli firma l’autorizzazione senza data!

Anche in questi sei casi ci sono delle evidenti anomalie.

Nella delibera di Giunta n° 0000055 del 06/04/2016 che ha approvato il regolamento comunale in materia di incarichi esterni, viene citata l’ANAC, la quale si occupa di anomalie e corruzione nella Pubblica Amministrazione.

Ci siamo quindi presi la libertà di segnalare questi sette casi all’ANAC. Sono loro l’autorità competente, salvo che questa vicenda interessi anche ad altre autorità.

I nostri illustri amministratori potrebbero aver inventato la macchina del tempo e quindi poterci viaggiare avanti e indietro? Se cosi fosse, allora sarebbero in regola con tutti. Viene il sospetto siano degli ectoplasmi vaganti in un universo parallelo che si sono insinuati nel nostro.

Solo una domanda: chi è il responsabile dell’anticorruzione nel Comune di Bellaria Igea marina?


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci