ENZO CECCARELLI: L’INVINCIBILE

Un nuovo resort per la riviera romagnola: innovazione nel servizio, design e qualità strutturale”. Questa, è la motivazione con la quale la famiglia Ceccarelli/Lazzarini ha richiesto il contributo della Regione per l’albergo Mondial. E lo hanno pure ottenuto! Per la precisione 199.208 euro a fondo perduto, su una spesa dichiarata di 580 mila euro.

Lo potete leggere nell’estrapolato della determina regionale n°15256 del 29/09/2017. I dati: 59° in graduatoria, la motivazione della richiesta, l’importo dichiarato di quanto si è speso.

DETERMINA DELLA REGIONE

N.B. Le graduatorie sono a insindacabile giudizio della Regione, per cui non c’è da contestare.

Niente da dire, per carità, se glielo hanno dato… La domanda è un’altra: quale sarebbe il nuovo “Resort” dell’hotel Mondial? Non può certo essere il Beach Resort, il finanziamento è per l’albergo Mondial, che a Febbraio deve presentare le fatture in Regione.

Lo strano è che anche altri alberghi della città hanno fatto interventi davvero importanti, c’è chi è arrivato a spendere 2,5 milioni di euro. Eppure la stragrande maggioranza di questi non ha ottenuto alcunché.

N.B. A Bellaria I.M. solo 3 alberghi hanno ottenuto quei finanziamenti: guarda caso, uno è quello del sindaco.

Azzardiamo un’ipotesi. Il sindaco è un esponente di peso nel mondo degli albergatori, la sua opinione fa testo. Forse la Regione ha voluto tenerselo buono per altre eventuali iniziative che metterà in cantiere? Non importa se è un avversario politico, importa avere il consenso degli operatori turistici, quelli più importanti, cioè: gli albergatori. In più mettiamo in conto che all’epoca in cui sono stati decisi i finanziamenti, il nostro sindaco era Presidente dell’Unione del Prodotto di Costa. Forse anche questo ha influito.

C’è anche da dire che, sia i finanziamenti che l’Unione, dipendevano dallo stesso assessorato. Ci sono possibili collegamenti?

Risulta anche che il Mondial non sia stato finanziato subito, quando c’era la massima attenzione, ma sia stato finanziato dopo, in sordina, lontano dal glamour della cronaca.

Il sindaco in questa storia non ha responsabilità, nessuno lo nega, ma la Regione sì. Sembra quasi una buonuscita per accattivarsi il favore degli albergatori bellariesi che sono capitanati, appunto, dal sindaco Enzo Ceccarelli.

Ingraziarsi gli albergatori? Ma siamo  sicuri che i colleghi albergatori che si sono visti superare in graduatoria siano poi così soddisfatti di questo risultato?

Sappiamo che dal Pd locale si sono alzati strali contro la Regione, ma poco contano quando ci sono in ballo interessi superiori. Se è un avversario politico poco importa, gli interessi superano ogni ostacolo.

Morale della favola, è anche possibile fare cattivi pensieri: se il sindaco dovrà demolire il suo amato chiosco, che nulla c’entra con l’albergo, e se eventualmente potrà ricostruirlo, lo potrebbe fare con parte dei soldi ottenuti dalla Regione? Quindi con soldi pubblici, in poche parole le tasse che i cittadini pagano.

E per finire l’analisi economica, si può evincere senza alcun dubbio che la Regione pagherà il 40% dei lavori eseguiti dalla famiglia Ceccarelli/Lazzarini.

Certo al sindaco va quasi tutto bene, il finanziamento appena ottenuto, il ricorso del comune “Ad Personam”. Tra parentesi il ricorso del Comune quasi certamente gli farà guadagnare la stagione 2018, piccolo particolare cui nessuno ha pensato. E gli altri operatori?

Il sindaco Enzo Ceccarelli è davvero invincibile?


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci