L’ORCHESTRINA DEL TITANIC

La nave affonda, ma il Capitano (il sindaco Enzo Ceccarelli) ordina all’orchestrina di continuare a suonare.

Nel comunicato (che potete leggere più sotto) congiunto dei soliti gruppi consiliari, ci si accorge di questo solo perché manca la firma del partito dell’oramai da un po’ ex assessore Marzia Domeniconi.

Il glorioso transatlantico di Bellaria Igea Marina, a differenza di quello britannico di inizio secolo scorso, si è andato a spiaggiare sui nostri arenili. Si potrebbe dire che è meglio una spiaggia che un iceberg, se non altro si fa presto a mettersi in salvo a terra, ma, come ha insegnato la nave da crociera Concordia, ci si può comunque far male.

Di certo il nostro Kaiser non è uno Schettino di turno qualsiasi, ma più che il glorioso comandante del Titanic, sembra il direttore d’orchestra di quello sfortunato colosso del mare.

Il nostro caro Kaiser continua a far suonare i suoi fidati orchestrali, incurante di quello che gli sta succedendo attorno.

Addirittura sembra non essersi accorto che uno dei suoi orchestrali ha lasciato l’orchestrina da più di una settimana… E nemmeno si è accorto che l’equipaggio si rifiuta di obbedire ai suoi ordini. Infatti alcuni dipendenti del Comune hanno rimesso le deleghe e non intendono più firmare al posto dei dirigenti. Perché dovrebbero assumersi delle responsabilità al posto dei dirigenti, che sono ben pagati per farlo?

Lo stimato dirigente – Cecchini – che viene citato nel comunicato, ha, come minimo, dimostrato la più assoluta incapacità di comando di una forza di polizia e la sospensione decisa dal GIP è lì a dimostralo. Comandante voluto da questa amministrazione, è bene ricordarlo.

Certo il nostro mare non è grande come l’oceano Atlantico, ma dovrebbe bastare per contenere tutti gli errori commessi negli ultimi venti anni dalle amministrazioni che hanno governato. Ma di sicuro gli ultimi 10, governati da Ceccarelli, sono stati i peggiori sotto tutti i profili. E’ difficile governare una nave senza timone.

Forse l’orchestrina riuscirà a trovare un ingaggio in una oscura balera annegata tra le nebbie del nord Italia. Di certo qua non suonerà più.

Riconosciamo però la loro incredibile abilità nel riuscire a non indovinarne una.

Il comunicato della maggioranza:

Nota congiunta: sindaco, capigruppo e gruppi consigliari Energie per l’Italia, Forza Italia, Obiettivo Comune, Unione di Centro:

La maggioranza di governo di Bellaria Igea Marina c’è, ha i numeri per essere tale ed esercita pienamente la propria operatività tecnica ed amministrativa, anche in ragione di un dialogo aperto e costruttivo mai venuto meno con tutte le donne e gli uomini che hanno condiviso il progetto politico premiato dai cittadini nel 2014: intendiamo ribadirlo con fermezza, smentendo gli scenari apocalittici di chi ormai apertamente auspica la disfatta non solo di questa maggioranza ma dell’intero Comune di Bellaria Igea Marina.

Una speculazione che inevitabilmente ‘tira per la giacca’ chi lavora all’interno dell’Ente: un corpo dipendente verso il quale esprimiamo rinnovata fiducia, insieme alla promessa di continuare a tutelarne la serenità, l’indipendenza e la libertà da vincoli e strumentalizzazioni politiche.

Strumentalizzazioni analoghe stanno accompagnando l’indagine in corso che interessa un dirigente ed altri dipendenti del Comune di Bellaria Igea Marina: una vicenda nella quale non abbiamo intenzione di intervenire e nella quale non abbiamo intenzione di essere trascinati. La stima nei confronti delle persone interessate e l’apprezzamento verso i rispettivi profili professionali, si uniscono in noi al rispetto verso il procedimento in corso e alla fiducia nelle capacità di chi sta conducendo l’indagine.

La paventata immobilità del nostro Comune, in particolare, non trova riscontro nella struttura che questa stessa maggioranza ha voluto dare all’ente, individuando una serie di figure di riferimento, le cosiddette ‘posizioni organizzative’, in affiancamento ai dirigenti, le cui eventuali assenze sono sopperite sul piano formale anche dalla presenza del Segretario Comunale, il quale può esercitare le funzioni di firma e decisionali.

E’ innegabile il legame del nostro corpo dipendente con un professionista stimato, rassicurante ed altamente preparato qual è il Dott. Cecchini, ma proprio la dedizione e la voglia di aiutarsi con cui il personale ne sta affrontando la momentanea assenza è la risposta migliore a ogni tentativo di destabilizzazione: una risposta che si sostanzia in una macchina comunale pienamente efficiente, che sta puntualmente concretizzando tutti gli assi strategici definiti dal governo cittadino, dal piano delle opere pubbliche al bilancio comunale.

Prendiamo le distanze in ultima analisi dalla retorica dell’insinuazione e da una presunzione di superiorità morale che la classe politica al governo di Bellaria Igea Marina dieci anni fa farebbe bene a risparmiarsi; non ci sottrarremo anzi a un confronto tra la Bellaria Igea Marina ereditata nel 2009 e quella che avremo consegnato ai cittadini alla fine di questo mandato.

____________________________________________________________

Comunicato intriso dal più trito e ritrito politichese. Quando l’ipocrisia viene considerata un valore aggiunto: ndr.


RIPRODUZIONE VIETATA © BELLIGEA.IT

Il Direttore Giuseppe Bartolucci