POTERE E FANTASIA

Comunicato stampa del partito Democratico

Ci vuole un bel po’ di fantasia per affermare che il Piano Strutturale Comunale (PSC), approvato nel Consiglio Comunale di mercoledì, è portatore di “opportunità positive” per il Paese.

Il PSC è nato già vecchio, è stato pensato in un momento in cui l’edilizia era il motore trainante dell’economia, condizioni totalmente diverse da oggi.

L’impianto urbanistico che ne esce non ha alcun carattere innovativo, ma ricalca modelli di sviluppo non più attuali.

In particolare vogliamo sottolineare che il via libera all’edificazione del lungo fiume lato Igea, che era stata messa in gioco per facilitare la realizzazione della darsena, al tempo fortemente contrastata dalla destra, ora viene sostanzialmente concessa senza la darsena. Si potrebbe dire che è rimasto solo il motore (immobiliare) senza carrozzeria (la darsena).E’ dunque questa l’innovazione che la destra è stata in grado di realizzare? Sarebbe bene dire alla città che con quest’ultima mossa le possibilità residue di realizzare la darsena sono completamente tramontate!

L’Amministrazione sottolinea le opportunità che il nuovo PSC offre per la zone colonie: “area destinata ad un turismo sostenibile immerso nel verde”. E’ dunque questa l’arma vincente che questa maggioranza ha trovato per risolvere i problemi della zona? O forse più semplicemente è un semplice tentativo di sistemare realtà che già operano con successo in quell’area?

Per sottolineare l’inattualità di questo piano si ricorda che i cardini della Legge urbanistica regionale in approvazione sono: “Stop all’espansione urbanistica, consumo del territorio a saldo zero, aree artigianali e/o industriali a sostegno delle imprese, solo se funzionale a sviluppo e occupazione, e tutela del territorio agricolo.

In conclusione è del tutto evidente, al di là delle affermazioni roboanti della destra, che in questo piano manca completamente una strategia o più semplicemente un’idea di sviluppo della nostra realtà.

Partito Democratico / Bellaria Igea Marina

Il Direttore Giuseppe Bartolucci