L’ONOREVOLE PALMIZIO PARLA SENZA SAPERE

Comunicato stampa del MoVimento 5 Stelle

L’Onorevole Palmizio, di Forza Italia, ha pieno diritto di esprimersi. Ci riferiamo alla vicenda che coinvolge i membri della maggioranza nell’indagine per abuso d’ufficio. Detto questo, pare a noi evidente che l’onorevole parli privo delle nozioni minime necessarie ad affrontare l’argomento, al punto tale da trovarsi costretto a coinvolgere l’amministrazione romana, (CHE CENTRA CON QUESTA VICENDA?) finendo in una imbarazzante caduta di stile.

Procediamo con ordine: anzitutto l’indagine non è relativa alla delibera di indirizzo, ma alla votazione sull’emendamento legato alla tipologia di gestioni delle attività site nell’area. Area di migliaia di mq, e di pubblico interesse, oltre che frequentata, nel corso della stagione, da migliaia di turisti attirati da servizi ed eventi: una tra le maggiori attrattive Bellariesi.

Anche se non inerente l’argomento in oggetto, riteniamo imbarazzante il tentativo di deviare l’attenzione tirando in ballo l’amministrazione capitolina, dimostrando inoltre ignoranza sulla gravità dell’accusa di falso alla Raggi – penalmente non rilevante – per la quale non è ancora stato espresso un giudizio. Non saremo comunque noi a fare riferimenti ai forzisti della giunta romana coinvolti in scandali e indagini. Ma sarebbe opportuno guardare in casa propria, prima di scadere in simili paragoni.

Il nostro gesto è frutto di un dubbio legittimo, confermato anche da un legale in diritto amministrativo. Sarà poi la magistratura a dare il dovuto giudizio. La nostra azione non è dettata da spirito di giustizialismo, ma dall’onestà morale e intellettuale nei confronti dei cittadini, che ci ha impedito di accettare la superficialità, o l’arroganza, di chi non si cura di eventuali, possibili ricadute personali, legate al voto in consiglio.

Si dovrebbe scusare chi ritiene di poter giudicare il nostro operato, senza aver mai avuto alcun termine di misura per valutarlo. Non ricordiamo, infatti, di aver visto l’onorevole ospite fisso ai nostri consigli comunali, anzi, ricordiamo di non averlo mai visto. Quindi, con che parametro giudica il nostro lavoro? Con quale capacità critica ? Quella di parte dei suoi politici locali?

Ovvio che ne esca un’immagine faziosa.

L’onorevole Palmizio non è di certo stato messo al corrente da chi lo ha contattato. Fu con spirito di collaborazione che il Cons. Stacchini cercò di affrontare l’argomento in una commissione controllo e garanzia, per chiedere venisse riproposta la votazione. Ma i 3 consiglieri di maggioranza presenti, si rifiutarono anche solo di discutere il punto, facendo leva sul fatto che, con tre voti, la maggioranza in commissione era la loro. Comunque su una cosa concordiamo: ci permetta di dire che non sta al suo giudizio indicare il livello di utilità del nostro operato. Quel giudizio spetta ai cittadini di Bellaria Igea Marina. E’ da qui che si vede il valore che date ai vostri cittadini… convinti di poterli rappresentare anche nel pensiero. Per quanto riguarda il parere dei giudici, su quello concordiamo, nella speranza che sia equo e commisurato agli eventi.

Non ci esprimiamo sull’onestà del sindaco Ceccarelli, non è nostro compito né nostro desiderio: ma sulle sue capacità, di certo dissentiamo.

MoVimento 5 Stelle Bellaria Igea Marina

Il Direttore Giuseppe Bartolucci