PALMIZIO CHE DIFENDE CECCARELLI: ATTO DI FEDE?

Comunicato stampa del Partito Democratico

Fa una certa impressione leggere la difesa d’ufficio che l’on Palmizio fa del sindaco Ceccarelli.

E’ evidente che sia una difesa fatta da una persona che non conosce bene la nostra realtà e le posizioni che come Partito Democratico di Bellaria I.M. abbiamo sempre mantenuto in questi anni.
L’onorevole vuol trovare la pagliuzza nella minoranza ma dimentica la trave che, come F.I., hanno come forza di governo del nostro Comune.
Ricordiamo, se per caso l’avesse dimenticato, che il suo “bravo” sindaco sta contraddicendo quello che lui ed il suo partito stanno dicendo a livello nazionale dove non vogliono sentire minimamente parlare di bandi.
La cosa incredibile è che le indagini della magistratura riguardano proprio l’atto che ha dato il via a questa procedura che dovrebbe far inorridire l’onorevole Palmizio, se volesse essere coerente con la linea ufficiale del suo partito.

Ci sarebbe da fare della facile ironia se non fosse che questa situazione assurda in cui ci ha portato la destra sta mettendo a rischio l’essenza stessa del nostro turismo.

Se la difesa di Palmizio può trovare una sua giustificazione nella sua oggettiva non conoscenza della realtà locale la stessa cosa non si può certo dire del coordinatore cittadino di Forza Italia Antonio Dalessio che, al contrario, dovrebbe conoscere bene la nostra situazione. In questo caso non ci può essere altra spiegazione che un atto di fede cieca nei riguardi del Sindaco. Che sia rimasto l’unico in città? E dove sono gli Assessori Comunali, i Consiglieri Comunali per non dire del Presidente del Consiglio Comunale?

–Partito Democratico / Bellaria Igea Marina

Il Direttore Giuseppe Bartolucci