ENZO CECCARELLI: E’ IL CASO CHE CONTINUI?

Comunicato stampa del partito democratico

Abbiamo appreso dai giornali di questa situazione davvero eccezionale che stiamo vivendo a Bellaria Igea  Marina. Nel maggio del 2016 avevamo già segnalato questa vicenda e ieri abbiamo avuto conferma della gravità della cosa. Al tempo venimmo attaccati anche con parole pesanti da parte del Sindaco che non trovò niente di meglio che offendere sul piano personale il capogruppo del PD in Consiglio Comunale.

Come Partito Democratico siano e restiamo garantisti ma non si può non notare come questa indagine coinvolga direttamente il Sindaco nel suo operare amministrativo, per di più su di un tema delicato come la spiaggia.

Su questo tema la maggioranza ha deciso di giocarsi, incoscientemente, una partita che mette a rischio l’asse portante del nostro turismo.

L’indagine resa pubblica riguarda proprio la delibera con cui la destra ha dato il via alle procedure per l’affidamento delle concessioni Demaniali Comunali e Marittime. Seppur fosse intitolata genericamente “linee di indirizzo” in realtà è la delibera cardine su cui si dovrebbero basare i bandi di assegnazione. Ora su quella delibera pende questa indagine per un reato di non poco conto come l’abuso d’ufficio. Ricordiamo che se venissero confermate queste ipotesi di reato anche la delibera stessa potrebbe subirne delle conseguenze e con essa tutta l’impalcatura (da parte nostra sempre ritenuta traballante) con cui la destra ha pensato di assegnare le concessioni. Vista questa situazione sarebbe bene che l’amministrazione, come da noi sempre richiesto, fermasse questo folle corsa verso il baratro.

— Partito Democratico / Bellaria Igea Marina

Il Direttore Giuseppe Bartolucci