MANTOVANI ANCORA LUI

Mentre in Lombardia Mario Mantovani entra in una nuova indagine – dove sembra essere amico fraterno e referente politico dell’imprenditore Antonio Lugarà (arrestato), ritenuto dagli inquirenti vicino alle cosche -, a Bellaria continuano imperterriti a fargli ponti d’oro. Addirittura il Sindaco Enzo Ceccarelli ha presenziato a inizio estate all’inaugurazione di “Portomario”, area sosta camper di proprietà del Mantovani. Circa un mese fa Mario Mantovani ha presieduto un comizio dell’onorevole Santanchè, circondato da tutti i fedelissimi di Forza Italia: immancabile l’amico Filippo Giorgetti, che ne ha sempre elogiato doti e onestà e parlando della sua scarcerazione diceva che finalmente gli era stato restituito l’onore. Mentre invece era stato scarcerato per un cavillo burocratico.

Il Faraone di Arconate” – come è meglio conosciuto Mario Mantovani – è stato scarcerato qualche mese fa per un cavillo legale. È tornato libero per una questione che riguarda un passaggio tecnico sui tempi di deposito delle motivazioni del Riesame. Ma continua a rimanere indagato per corruzione.

La nuova indagine che coinvolge Mantovani riguarda le infiltrazione delle cosche nelle istituzioni lombarde, più precisamente un non ancora ben chiarito malaffare nel comune di Seregno, il cui Sindaco è finito agli arresti domiciliari.

Sembra proprio che certi personaggi ce li andiamo a cercare.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci