DISGRAZIA IN MARE

Trovato in mare il corpo di un uomo nel tardo pomeriggio del 15 agosto, a circa sei miglia dalla costa di fronte Bellaria.

L’allarme è stato data da un’imbarcazione che ha visto il corpo in balia delle onde. Sul posto è accorsa una motovedetta della Capitaneria di Porto di Rimini che ha individuato i poveri resti. Il corpo è stato issato a bordo e verso le 20.30 i militari hanno fatto rientro nel porto riminese, dove ad attenderli c’era il medico del 118 per le tristi formalità di rito.

Il cadavere sarebbe quello di Eugenio Gasperoni, noto pescatore bellariese, che è stato poi trasportato all’obitorio del cimitero di Rimini.

Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, l’uomo sarebbe uscito per una battuta di pesca quando sarebbe finito in acqua, ancora non è chiaro se per un incidente o per un malore.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci