LA SCORCIATOIA INCIVILE

Lettera di Roberto Mantovani

Bene, a Bellaria Igea Marina non ci sono più discoteche. Ed ecco la bella pensata del Comune: prendiamo un pezzo di spiaggia e trasformiamola in discoteca! Un bel risparmio: nessuna spesa per strutture a norma, insonorizzazione, eccetera. Intervistato, il sindaco si fregia di questa esclusiva bellariese. In effetti, Bellaria ha davvero l’esclusiva: soltanto qui si tollera “musica” ad altissimo volume fino alle tre di notte, nel totale disprezzo del diritto al sonno di residenti – che tanto non protestano, o se lo fanno vengono ignorati – e di turisti, ai quali evidentemente non ci si impegna a garantire un soggiorno vivibile, tanto l’anno prossimo ne arriveranno di nuovi, sulle carovane di disperati che pur di spendere poco si accontentano di un’offerta turistica di bassissimo livello. Niente da aggiungere. Tracotanza e approssimazione imperano, come sempre in questa cittadina di sudditi proni e rassegnati. Aspetto con ingiustificata fiducia l’arrivo di un’amministrazione non dico illuminata, ma almeno rispettosa dei diritti fondamentali della persona.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci