“M5S” Dopo i Fuochi c’è la Banda. Comunicato stampa

 

Così recita un modo di dire per spiegare quando dopo un avvertimento si corre ai ripari.

M5SDopo l’interpellanza dello scorso consiglio comunale del 29 Luglio, comunicati hanno fatto bella mostra di operazioni di controllo e repressione nelle ultime settimane.
E con viva e vibrante soddisfazione (come direbbe qualcuno), nonché incrollabile fiducia nelle forze dell’ordine che leggiamo il resoconto dell’operato di Polizia Municipale e Carabinieri.
Non possiamo purtroppo che far notare, che le problematiche sulla vendita degli alcolici oltre gli orari stabiliti, nonché a minori è un problema che abbiamo come M5Stelle portato all’attenzione dell’amministrazione comunale da ben oltre qualche settimana. Desidereremmo quindi chiedere i report settimanali dell’operato da Giugno a oggi. Sarebbe poi interessante sapere se questa opera di contrasto ha incluso tra i siti monitorati e controllati anche le aree date in concessione dal Comune a privati, vedi Baky Bay e Joe Bananas, stranamente immuni da controlli a sorpresa? Ove con comunicazioni inoltrate all’amministrazione abbiamo da oltre un anno sollevato la gravità della situazione.

Vorremmo in fine sapere quanti gli interventi del pronto intervento medico ber abuso di alcol da minori e non siano stati effettuati, ci risulta anche nello scorso fine settimana più d’uno?!

Bene, a noi pare che il Sindaco Ceccarelli stia sottovalutando, (o meglio abbia sino ad oggi sottovalutato, sino alla nostra interpellanza) assieme a tutta la sua giunta il problema, peraltro sommessamente accusando il Movimento 5 stelle di volere operare una repressione con sanzioni e altre azioni coercitive verso le attività economiche interessate che oggi viene operata senza tanti pensieri. Nulla di più inesatto, non hanno capito probabilmente nulla delle richieste del Movimento 5 Stelle gli amministratori?
Il M5Selle chiede il contrasto alla somministrazione di alcolici nelle fasce d’orario interdette e ai minori, un controllo assiduo e continuo che porti i trasgressori a ritornare a una condotta che tuteli la salute dei giovani che spesso esagerano mettendo a repentaglio la sicurezza loro e altrui come accaduto nelle ultime settimane.

Dopo avere con imu, tari e tasi al massimo, fatto pagare alle famiglie un salato conto, ora ci pare, si corra tardivamente ai ripari nel tutelare i figli e non di residenti e ospiti?? Caro Ceccarelli non c’è bisogno solo delle multe ma di un controllo del territorio che reprima pacificamente questi comportamenti come da tempo abbiamo domandato!

Questo chiediamo! Se ci siete, ascoltate, pare di ricordare che uno dei vostri slogan fosse “saper ascoltare”, niente scuse!

Meglio tardi che mai!

— 09/09/14 —
Bellaria Igea Marina 5 Stelle Comunicazione

Redazione