Positano, il Comune abolisce la Tasi: niente tasse su case, negozi e alberghi

 

Approvata la delibera, il sindaco De Lucia: «I cittadini non devono essere soffocati con l’imposizione fiscale»

 

positanoPositano come Montecarlo. Entrambi paradisi naturali e da oggi anche fiscali. Perché se nel principato monegasco le tasse sono soltanto un’appendice, anche nel centro della costiera amalfitana l’amministrazione comunale ha deciso di dare un taglio ai tributi. E, caso quasi isolato in Italia, il Sindaco Michele De Lucia ha deciso di sopprimere la Tasi. La “figlioccia” dell’Imu è stata spazzata via, eliminata sia sulle prime che sulle seconde case, sui negozi e su tutte le attività imprenditoriali, comprese quelle turistico-alberghiere. «Questa decisione – ha detto il primo cittadino, un imprenditore oggi impegnato in politica con il Pdl – è maturata dalla convinzione che i cittadini vanno tutelati e non ingannati, che occorre governare con chiarezza e trasparenza, che la strada giusta non è quella di soffocare i cittadini di tasse, ma soprattutto che la prima casa rappresenta un bene sacro e pertanto non va toccato, né tassato».

Chi ha orecchie per sentire senta…. In città sono stufi di finanziare Verdeblu e, feste e festicciole varie sulle spalle dei cittadini, che devono subire l’arroganza di chi crede di aver capito tutto!

Il Direttore Giuseppe Bartolucci