Lettera al Direttore: Il Tricolore Italiano

 

Frecce-9-webGrazie! E’ la parola più adatta in questo momento. Grazie all’amministrazione comunale, all’Aeronautica Militare Italiana, al personale di supporto, alle forze dell’ordine, ai volontari e alle FRECCE TRICOLORI.

Mi sento di esprimere pubblicamente il mio pensiero perché l’Air Show Bellaria Igea Marina ha portato entusiasmo e manifestato ancora una volta il valore dello spirito nazionale a Bellaria Igea Marina. Lo spettacolo, prima ancora che in cielo, è iniziato già nei viali pieni di bandiere nazionali e gente eccitata per ciò a cui stava per assistere: una città viva! Mi piace sottolineare l’impegno e il lavoro di tutti coloro che hanno reso possibile l’evento, dall’Aeronautica Militare Italiana, di cui ne faccio orgogliosamente parte presso il 15° Stormo di Cervia, all’Amministrazione Comunale, che rappresento dallo scorso maggio come Consigliere Comunale di minoranza.

Domenica, Bellaria Igea Marina è stata protagonista dell’orgoglio italiano, del senso di appartenenza che ci unisce, perché in questi momenti, in cui c’è di mezzo il Tricolore e l’Inno nazionale, si riesce ad essere uniti dimenticando, seppur momentaneamente, il periodo non certo roseo che stiamo attraversando. E’ stato davvero incredibile vedere tante persone, con gli sguardi al cielo, emozionati e senza respiro intente ad osservare le manovre dell’elicottero che salva vite umane, degli acrobati del cielo italiani, del caccia intercettore per eccellenza e della PAN (Pattuglia Acrobatica Nazionale), raggiungendo il massimo della trepidazione col saluto delle Frecce e del Tricolore nazionale sulle note del “Nessun dorma” del grande tenore italiano Pavarotti.

Questo risultato esaltante, deve essere di buon auspicio per l’intera città e rappresentare linfa vitale per il raggiungimento di ulteriori obiettivi di crescita economica e sociale.

Vincenzo Orzelleca

Il Direttore Giuseppe Bartolucci