Polverelli: l’uccello in gabbia non canta per amore ma per rabbia

gallo 2Ecco la considerazione di Emanuele Polverelli, dopo la lettura di un nostro articolo:

«Stiamo veramente rasentando livelli di psicopatologia! I neuroni gli si son guastati. “Ma passiamo all’avvocato difensore di quest’Amministrazione, Emanuele Polverelli, che continua a non considerare i social network, la cosa però appare un po’ strana, vedendo che la sua maggiore attività per “Il Nuovo” si svolge proprio nel gruppo “Amici del Nuovo” su Facebook”

Noi sui network siamo nati prima di loro (e abbiamo oltre il doppio di utenti loro). Io non è che non considero i network. Io non considero loro. Questa è la differenza. E loro schiumano di rabbia! (abbondiamo un po’ nei “loro”però: ndr)

Poverini. Quasi mi dispiace….»

Poverino lui….. che, evidentemente, è in piena contraddizione, se non ci considera….. come mai ci legge? Perché è evidente che per pubblicare quanto sopra, ha letto il nostro articolo, come, del resto, siamo più che sicuri legga tutto ciò che pubblichiamo!

Del resto anche noi, da buoni giornalisti, leggiamo anche altre testate, tra cui la sua pagina, per essere informati su cosa viene pubblicato. E’ stato Polverelli che, sentitosi minacciato da BelligeaNews, è andato in crisi…. Certamente non pensava che qualcuno potesse invadere l’informazione bellariese, che considerava di sua proprietà, ed è sempre stato Polverelli, che ha cominciato a irriderci e fare battutine su di noi….

Essere arrivati primi non dà la patente di autorevolezza e avere più utenti di noi, non significa necessariamente, essere più bravi!

Forse è Polverelli che ha qualche problema identitario, probabilmente  il suo livello intellettuale è più basso di quanto pensassimo e, dato il suo aperto ed evidente appoggio a quest’Amministrazione, forse farebbe bene ad aggiornare la sua carta d’identità, mettendo alla voce professione: “amico di Ceccarelli”.

E farebbe anche bene a ripassare “l’italiano” visto che, a volte, nei suoi scritti si rilevano errori di sintassi e di punteggiatura.

La frase da lei scritta : “e abbiamo oltre il doppio di utenti loro” contiene un errore di sintassi, ed ecco, invece, quale sarebbe la forma corretta: “e abbiamo oltre il doppio dei loro utenti“, ma possiamo capire che sia stata scritta in un momento di rabbia schiumante…..

La rabbia, mite Polverelli, è tutta sua, noi ce ne freghiamo!

Il Direttore Giuseppe Bartolucci