“Bene Comune” racconta il 25 Aprile

Simbolo_Bene-ComuneLa lista unitaria Bene Comune che candida Alessandro Zavatta sindaco di Bellaria-Igea Marina esprime soddisfazione per la grande partecipazione popolare alla cerimonia del 25 Aprile. I militanti di Bene Comune con Alessandro Zavatta erano presenti in massa.

Un grazie va alla professoressa Mara Garattoni che, nel discorso pronunciato a nome dell’Anpi, ha ricondotto la ricorrenza della Liberazione al suo vero significato storico e politico dopo la lettura revisionista che ne aveva dato l’Amministrazione comunale in un manifesto. Abbiamo inoltre particolarmente apprezzato la critica forte e circostanziata che la professoressa Garattoni ha fatto della distruzione del monumento alla Resistenza “Passatopresente”.

Non ci è nemmeno sfuggito l’imbarazzo dell’assessore Giorgetti nella gestione della cerimonia, così come prendiamo atto che per la prima volta un rappresentante della maggioranza di destra (la presidente del consiglio comunale, Maria Laura Domeniconi) ha pronunciato le parole “fascismo”, “partigiani” e “Resistenza” pur nell’ambito di un discorso completamente discutibile. In ogni caso, per chi fino a qualche giorno fa associava la Liberazione unicamente alla fine dell’occupazione tedesca (sic!) si tratta di un passo avanti che dev’essere costato notevole sforzo e parecchia sofferenza all’interno della destra locale. Così come abbiamo apprezzato che la banda musicale abbia suonato “Bella ciao” al suo arrivo davanti al monumento dei caduti.

Siamo infine riconoscenti ai tanti cittadini che hanno lasciato fiori sulla base del monumento distrutto davanti al Comune (si vedano le foto allegate).

Bellaria-Igea Marina, 25 aprile 2014

 

Redazione