CITTA VIVA LISTA MOKA PER BELLARIA IGEA MARINA

Monumento scomparso

moka momumento 2Molti,  che magari pur non lo amavano, deglutiscono amaro per il monumento collocato  da un quarantennio davanti al comune e fatto sparire da quest’amministrazione.

A molti cittadini è  venuto a mancare  un pezzo di città;  è come  cancellare dalla memoria qualcosa che  bene o male faceva parte dell’immagine collettiva del paese. Forse pensavano di avere un Sindaco di tutti, adesso è evidente che si sbagliavano. Solitamente  nessuno, senza un’adeguata preparazione, si avventura in campi che non gli competono, men che meno dovrebbe farlo un amministratore.

A quanto ci risulta , per professionalità, competenza o anche solo inclinazione,   di competenti in arte moderna e contemporanea o in storia dell’arte nell’amministrazione  non ne abbiamo. E quando non si è competenti meglio sarebbe tacere e non spostare nulla.

A noi dispiace ma la critica e  il giudizio non sono come su facebook, mi piace, non mi piace….E non è neanche sufficiente aver visto qualche chiesa e qualche mostra per ritenersi competenti e la differenza tra ciò che ha intenzioni artistiche , riuscite o meno, e il ciarpame, non è data  neanche dal numero o meno degli ammiratori.

Alleghiamo la foto del  Monumento in onore dei caduti nei campi di sterminio nazisti, Milano, realizzato dagli autori della torre Velasca nel 1946 e restaurato nel 2012. Forse anche questo monumento non riscuoterebbe il plauso di molti dei nostri concittadini ma è pur sempre riportato in uno dei più conosciuti saggi: “L’architettura moderna” del critico e storico d’arte Gillo Dorfles .

Ma si sa,  i nostri amministratori sono piuttosto autoreferenti   e si affidano al  giudizio loro e di quelli come loro , tutto il resto non conta. O conta qualcos’altro , magari era il significato del monumento che risultava indigesto? ( vedi caduti per la libertà, per la resistenza, per la fatica  di essere uomini, e non caporali, per la conquista di un territorio in cui vivere lottando con gli elementi ecc)

Perché  se così fosse sarebbe peggio, dato che  il Sindaco di tutti lo rimarrebbe  solo a parole.

Infine: quale superba opera decorativa sarà approntata in sostituzione e soprattutto progettata da chi? Senza bando di concorso  ed alla luce di quanto detto a proposito d’arte, sarà commissionata a qualche conoscente?

Tanto paga il contribuente…

Una cosa è certa: se il monumento alla Dea a Igea  sta dov’è,  quello davanti al Comune, a confronto, avrebbero dovuto portarlo al Louvre.!

moka monumento1moka momumento 2

Redazione