Una domanda ai candidati sindaci

love belligea 5E’ ora di porre una domanda a tutti i candidati sindaci, Sindaco attuale compreso: nel caso fallissero l’obiettivo, ma comunque conquistassero uno o più consiglieri, cosa decideranno di fare dopo? Siederanno sul banco della minoranza, o daranno le dimissioni?

Perché proprio su questo punto, si giocheranno tanto della loro credibilità politica. Se rimarranno per l’intera legislatura, allora va tutto bene, ma se dessero le dimissioni le cose cambierebbero, e di molto.

Un cittadino che vota un determinato sindaco, si aspetta che il suo voto non vada disperso, e che quel candidato, eletto come consigliere di minoranza, faccia poi il suo dovere  e non che scappi, magari cercando altre cariche, o perché oberato dal proprio lavoro. – “Figuriamoci se vinceva quanto tempo poteva dedicare al suo ruolo di sindaco!” (penseranno).

Dobbiamo  riconoscere che l’attuale  Sindaco Enzo Ceccarelli, si è dedicato a tempo pieno e con impegno al suo compito e vorremmo che, chiunque dovesse vincere questa tornata elettorale, facesse altrettanto!

Ma torniamo a noi: non vorremmo che alcune candidature siano solo di facciata, o per pura visibilità personale, giacché candidarsi a sindaco è cosa molto seria, serietà che si dovrà dimostrare restando sui banchi della minoranza! Chi li ha votati, si aspetta l’impegno massimo anche in quel ruolo, per esercitare il quale,  ci vogliono senz’altro più palle che non essere nella maggioranza.

E’ una questione di “etica morale” e di rispetto verso coloro che hanno dato loro il voto, se sfuggissero alle loro responsabilità, tradirebbero il rapporto di fiducia con i loro elettori, mettendo altresì in mostra la pochezza della loro statura politica!

Tutto questo, ovviamente, nel caso non sopraggiungessero gravissimi problemi familiari o di salute a giustificazione delle dimissioni, altre ragioni non sarebbero ammissibili!

Quindi invito tutti i candidati sindaci, a dichiarare pubblicamente le loro intenzioni, è una questione di trasparenza, quella trasparenza che tutti dichiarano, ma che pochi poi applicano, quella trasparenza comincia proprio da qui!

Darete immediate dimissioni? Oppure dimissioni a tempo? O dimissioni programmate? O resterete in Consiglio Comunale?

La domanda è semplice, i cittadini, di certo, lo vorrebbero sapere per capire chi è meritevole del loro voto.

Se i candidati vorranno affidare alla stampa una loro dichiarazione su questo quesito, saremo ben lieti di pubblicarla.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci