L’onore della cronaca per A.A. Berardi

Questo che segue è il commento di Alessandro Antonio Berardi al mio articolo sulla Focarina.

a a berardiAlessandro Antonio Berardi «Mi scappa da ridere… Guarda caso qualcuno dopo ben tre anni che si organizza la FOCARINA sul porto si sveglia e comincia a farneticare… Fortunatamente all’interno dell’associazione non rivesto alcun incarico e le decisioni sono prese democraticamente dagli associati!!! Evidentemente non è di casa vostra la democrazia… Signor Bartolucci si informi prima di pubblicare illazioni. Verdeblu non ha mai dato soldi, che io sappia, all’associazione ma ha semplicemente dato sempre un supporto logistico come fa con tutti!!! Sarebbe stato più opportuno farsi consigliare ed informare dai suoi giornalisti che hanno già partecipato all’evento… Monopolio? Se qualcuno vuol farsi avanti ed affrontare certe tematiche nessuno gli mangia la faccia… Evidentemente qualcuno pensa più a “sfasciarsi” in un bar o altrove piuttosto che dare un contributo affinché alcune cose migliorino… Grazie»

Le rispondo dandole l’onore della cronaca e l’onere delle sue parole.

1) Fu lei che 4 mesi fa si è presentato a me telefonicamente dicendo di essere il segretario dell’associazione di cui lei fa parte, ma posso capire che a volte le parole sfuggano, e ben ricordo le sue parole sul fatto che mi avrebbe richiamato per fare un servizio sulla sua associazione, parole disattese visto che non mi ha richiamato, nemmeno per dirmi che la cosa non vi interessava, è solo un fatto di educazione sa non altro!

2) Su come voi prendiate le decisioni non m’interessa affatto, e nell’articolo io non mai citato questa cosa…. mi domando perchè ci tenga tanto a sottolienarlo…

3) Se la democrazia non alberga a casa mia (e non nostra io rappresento solo me stesso) Lei non è assolutamente in grado di saperlo, quindi non si permetta! Invece per quanto riguarda il giornale do spazio a chiunque pubblico i comunicati stampa di chiunque e non ho mai censurato nessuno ne qui ne sulle pagine di facebook che amministro, ritengo quindi che lei non possa darmi lezioni di democrazia! che riguardo alla quale dovrebbe dare lezione (se è in grado di farlo) a qualche suo collega nel suo gruppo consigliare, visto che pochi giorni fa, questo suo collega pretendeva che io non pubblicassi i comunicati stampa di altre forze politiche…. chieda tranquillamente al Sindaco che è stato informato di questa cosa e ci sono anche dei testimoni, forse e ripeto forse la democrazia non alberga nel suo gruppo politico!

4) Io non ho pubblicato illazioni, infatti non ho detto che Verdeblu abbia finanziato l’evento, ma solo che è presente in ogni manifestazione che si fa in città, invece è che lei dice che vi da supporto logistico gratuitamente, ma il supporto logistico a un costo magari minimo, quindi indirettamente vi finanzia, provi lei a fare il conto di cosa avreste speso se il supporto logistico lo dovevate pagare… ho solo detto che è probabile e non certo, che sia finanziata con soldi pubblici, che tutte le associazioni chiedono al Comune ogni anno per organizzare le loro manifestazioni, devo farle vedere la delibera?

5) Non sapevo che poter dire la propria ci fosse un termine, parlo quando lo ritengo opportuno se non l’ho fatto prima è solo perchè osservavo, poi mi è venuta la voglia di parlare, o devo chiedere il permesso a qualcuno?

6) Il discorso sui possibili contributi per migliorare le cose è ambiguo visto che non accettate critiche e meno che mai consigli, poi sullo sfasciarsi nei bar cosa intende dire? per caso vuol dire che sono un ubriacone da bar? Attento alle parole è notorio che io non bevo alcool e se vado a prendere un caffè di certo non devo rendere conto a lei ne a nessuno!

7) la sua risata, no io non rido ma dovrei piangere, visto come lei si erge a dare giudizi sull’operato di persone che non conosce, esempio Christian Stacchini sempre nei commenti poco fa. e mi vien da piangere se penso che lei rappresenta questa classe dirigente, visto come nel suo commento abbia alterato cio che ho scritto nel mio articolo. Ogni tanto ci siamo incontrati nella segreteria del sindaco e ho notato come siate li lei e i suoi colleghi consiglieri a delimitare il territorio come se stare li servisse ha qualcosa, piuttosto ho notato come lei sia sempre seduto sulla scivania della segretaria come se fosse roba sua.

8) Mi domando anche a che titolo lei stia parlando, è lei per caso lei che ha organizzato tutto?

9) Sa qual’è il problema? la mercificazione di una cosa che è sempre stata fatta in maniera spontanea dai cittadini e da secoli, arrivate voi e ne fate un evento togliendo la spontaneità, appunto da tre anni come dice lei.

Il 19 marzo è il mio compleanno, voglio chiedere a Verdeblu se mi sponsorizza!

Ah dimenticavo complimenti per essere riusciti a sbagliare le celle frigorifere al nuovo mercato ittico, visto che le state rifacendo, una sola domanda chi paga questi lavori? Il Comune? Perchè non credo che avevate previsto di sbagliare!

Detto tra lei e me, lei mi sta anche simpatico, ma non credo che la politica sia il suo pane.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci