F1 2014: Bahrain 3° giorno.

Lewis Hamilton chiude la terza giornata di prove in Bahrain con il tempo migliore finora visto con queste monoposto, fermando il cronometro sull’1:34.263. Lewis ha ottenuto il tempo girando con gomme Soft, mentre ieri Magnussen aveva fatto un tempo simile con pneumatici a mescola SuperSoft. Nella fase pomeridiana delle prove un guasto ha costretto i tecnici a lavorare per più di mezz’ora, riuscendo a rimandare in pista Hamilton nelle fasi finali e fargli fare altri 22 passaggi. Per la maggior parte della giornata, nessuno era riuscito ad ottenere un tempo simile a quello di Lewis, se non Jenson Button con la McLaren.

Solamente 28 giri oggi per la Red Bull Racing con Ricciardo che ha girato in mattinata, prima di abbandonare la monoposto. Secondo le prime dichiarazioni della squadra, oggi è sorto un inedito problema all’ERS. Anche in casa Lotus ci sono stati parecchi problemi sembra al cambio. Pastor Maldonado ha causato per ben due volte l’interruzione della sessione per i malfunzionamenti della E22 che lo hanno lasciato a piedi.

Giornata difficile per la Ferrari, oggi con Kimi Raikkonen che ha chiuso al 6° posto nella classifica dei tempi. Il finlandese ha perduto molto tempo per un problema a dei sensori ( della FIA ) che hanno causato un malfunzionamento della telemetria e mandato in tilt il cambio. La Powertrain di Maranello ha dato problemi anche alla Marussia e Max Chilton è stato costretto a fermarsi dopo pochi giri.

Programma particolare quello della Williams che ha alternato, tra mattina e pomeriggio, Bottas e Massa alla guida. Molti giri per il finlandese, che ha chiuso la mattinata con 55 passaggi di cui nessuno cronometrato. Felipe, invece, chiude con il terzo tempo e diverse prove di pit-stop. Alla Caterham, invece, tutto ha funzionato per il meglio e il giovane Marcus Ericsson ha concluso 98 tornate in totale, coprendo una distanza che gli è necessaria per richiedere ora la SuperLicenza ed essere regolarmente al via del GP d’Australia il prossimo 16 Marzo.

1. Hamilton (Mercedes) 1’34”263 − 67 giri
2. Button (McLaren) 1’34”976 − 103 giri
3. Massa (Williams) 1’37”066 − 60 giri
4. Gutierrez (Sauber) 1’37”180 − 96 giri
5. Perez (Force India) 1’37”367 − 57 giri
6. Raikkonen (Ferrari) 1’37”476 − 44 giri
7. Kvyat (Toro Rosso) 1’38”974 − 57 giri
8. Maldonado (Lotus) 1’39”642 − 26 giri
9. Ricciardo (Red Bull) 1’40”781 − 28 giri
10. Ericsson (Caterham) 1’42”130 − 98 giri
11. Chilton (Marussia) 1’46”672 − 4 giri
12. Bottas (Williams) senza tempo − 55 giri

Massimo Scalzo