Comunicato stampa dell’Assessore Neri

Nel tratto tra via Pascoli e via Plava un intervento di riqualificazione a 360 gradi: punto di partenza è la demolizione del recinto che separa attualmente la strada dall’area della stazione

AVVIATO L’INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE IN VIA PANZINI

Neri: “Un intervento integrato per migliorare la mobilità, che comprende anche il completamento del sottopasso di via Perugia; da sottolineare i benefici in termini di riduzione dei tempi di attesa già fatti registrare dagli interventi sulla linea ferroviaria tra via Pisino e via Savio; strategico l’affidamento dei lavori alle ditte del territorio.”

Sono partiti in questi giorni i lavori di riqualificazione di viale Panzini, nel tratto tra via Pascoli e via Plava: l’intervento, per un investimento totale di circa 500.000 euro, ha l’obiettivo di migliorare la viabilità e la fruibilità dell’intera zona.

“Si tratta di un intervento di riqualificazione a 360 gradi:”, spiega l’Assessore ai Lavori pubblici Michele Neri, “il punto di partenza è infatti la demolizione del recinto che separa attualemente la strada dall’area in cui insiste la stazione. Quest’intervento permetterà un ampliamento degli spazi, che saranno arredati con del verde e consentiranno una sosta temporanea per i fruitori delle attività commerciali, ma anche dei servizi medici, presenti in zona.”

“La porzione tra via Pascoli e via Plava”, sottolinea, “è quella più angusta dell’intera via Panzini. Pertanto, parlare di viabilità in questo tratto significa anche cercare le soluzioni migliori in relazione alla chiusura dei passaggi a livello. Anche il traffico pedonale avrà benefici grazie all’ultimazione e apertura del sottopasso di via Perugia, in prossimità dell’incrocio con la via Giorgetti: quello in atto si prefigura quindi come un intervento integrato, a favore di una migliore frequentazione della zona da parte sia di chi si muove con mezzi, sia di chi si muove a piedi. Il nostro obiettivo”, continua Neri, “è completare i lavori entro la stagione turistica, ricordando inoltre i benefici in termini di riduzione dei tempi di attesa alle ‘sbarre’ già fatti registrare grazie agli interventi sulla linea ferroviaria tra via Pisino e via Savio, dove a una nuova e più snella viabilità si unisce anche l’utilità di un secondo sottopasso pedonale all’altezza di via Savio.”

“Credo sia importante sottolineare”, conclude l’Assessore, “come l’intervento in via Panzini sia l’ennesimo che questa Amministrazione ha affidato a una ditta del territorio: un fattore importante in un’ottica di occupazione per realtà e famiglie locali, ma anche un beneficio per la stessa Amministrazione, per il particolare e comprensibile ‘senso di appartenenza’ che le ditte del territorio trasmettono al proprio lavoro.”

foto1

 

 

Redazione