“Città ViVa” parla della tassa di scopo

mokaIl Consigliere Comunale

        Moris Calbucci

“Città ViVa” Lista Moka

Per Bellaria Igea Marina

Grazie Sindaco, dacci oggi la nostra tassa quotidiana

Noi proponiamo una mini tassa di soggiorno per sgravare i cittadini da IMU e TARES e lui che fa?

Propone una nuova tassa di scopo da fare pagare a tutti..!

Ha detto sulla stampa :”Oggi la città non è quella di qualche anno fa, è una città che è cambiata e si sta trasformando…”

In peggio, se ascoltiamo tutti i commercianti che hanno recentemente chiuso le loro attività e gli altri operatori turistici che lamentano incassi sempre più magri nella stagione estiva  a causa di un turismo fatto di gruppi di anziani con il tutto compreso.

Del resto la stessa amministrazione riconosce questa situazione quando inserisce nel Bilancio fra le condizioni  i punti di debolezza :

”Scarsa attrattività verso il turismo straniero”Nonostante il nostro congruo investimento annuo, 1.200.000 euro, si riconosce evidentemente che la nostra città è poco attraente per il turismo europeo, ma nonostante  sia una di quelle “variabili che fanno parte del sistema sulle quali è possibile intervenire”, come recita l’analisi swot,  non troviamo altro commento, così per i punti successivi, come ad esempio

”Ampia presenza di strutture ricettive di qualità media (3stelle) poco attrattive per stranieri e famiglie.”E’come dire che non siamo all’altezza e prenderlo come un dato di fatto,senza ipotizzare alcun rimedio.

”Scarsa presenza di verde”

Quel che è peggio è che nel bilancio nulla è previsto per contrastare queste indicazioni, non un fondo per la riqualificazione,non uno specifico indirizzo per rendere la città più attraente, non un piano per il verde.

Abbiamo proposto una minitassa di soggiorno per sgravare i cittadini da IMU e TARES e lui propone una tassa di scopo per tutti..Un’altra?!

A Cattolica ha esordito per natale la tassa di soggiorno e ne albergatori ne tantomeno il sindaco hanno riportato lamentele o avversione da parte dei turisti; dimostrazione che quando il servizio si distingue e il turista è contento un euro in più non conta.

Conta invece a detta sulla stampa della locale Associazione Italiana Albergatori quando si raschia il barile per fare il prezzo per il turismo organizzato degli anziani, quello a cui questa città è stato sempre più sciaguratamente indirizzato prima dalla politica della sinistra e negli ultimi anni dagli esuberanti finanziamenti del centrodestra.

Così l’AIA: ““l’imposta ricade nella maggior parte dei casi nei costi dell’azienda in quanto inclusa nei prezzi di listino per poter rimanere competitivi sul mercato. Anche il turismo organizzato, sensibile ed attento alla politica dei prezzi, potrebbe spostarsi in località dove non vengono applicate tali imposte.”

Il Sindaco sembra l’unico a non voler riconoscere che la tassa di soggiorno è a carico del turista per l’uso della città ed è solo la sua amministrazione a sostenere le posizioni dell’AIA che insieme a Turismhotel è il principale socio di Verdeblu.

Sarà un caso che il sindaco sia stato presidente di questa associazione per circa un decennio?

Sarà un caso che sotto la sua amministrazione i finanziamenti siano stati quadruplicati?

Sarà un caso che il turismo organizzato sia più del 95% del fatturato di Turismhotel?

Sarà infine una combinazione che fra il sindaco e  13 consiglieri di maggioranza, a tutto il 2012, poco meno della metà siano soci AIA E Turismhotel?

I cittadini che seguono le vicende amministrative e invitiamo tutti a farlo, richiedendo la maggior trasparenza possibile, sanno da chi e come sono amministrati.

Il nostro primo cittadino parla bene come sempre ma per non dire nulla; per non dire  che la città, per essere Città ViVa  come noi vogliamo,  va cambiata nella sua economia sostanziale, le giovani famiglie devono essere il 90% del nostro turismo, provvedendo nelle infrastrutture e nella promozione a questo fine e non per il turismo organizzato degli anziani..

Altro che tassa di scopo!

Il contenuto di questo comunicato stampa, pubblicato da “Città ViVa” – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di BelligeaNews, che rimane autonoma e indipendente.

Redazione