La coerenza di Medri-Domeniconi contro Calbucci, quasi una comica.

domeniconi medriRiguardo alla polemica tra i consiglieri Domeniconi Marzia, Medri, da una parte e Moris Calbucci dall’altra, sulla tassa di soggiorno, fa pensare innanzi tutto all’ accusa di incoerenza attribuita a Calbucci, come se loro fossero  campioni di coerenza visto che in 4 anni hanno cambiato non so più quanti partiti.

Forse avevano bisogno di rimanere a galla per sentirsi importanti o quantomeno far credere di esserlo per la vita amministrativa della città. “Ma si sa che chi non ha una visione generale della politica e un progetto coerente per lo sviluppo della città, arranca quotidianamente lanciando spot meramente strumentali per cibarsi della propria visibilità.” o peggio per avere la sedia garantita in consiglio.

Ma veniamo al nodo del  contendere con  questi consiglieri.  Medri e la Domeniconi affermano che Moka Calbucci  nel consiglio comunale del 16 Marzo 2011 era contrario alla tassa di soggiorno, e questo è vero. Ma i consiglieri Medri e Domeniconi omettono che in un successivo consiglio comunale circa un anno dopo il consigliere Moka ne chiedeva l’istituzione (è agli atti). Quindi o quella sera i consiglieri Medri e Domeniconi erano assenti e nessuno a riferito loro alcunchè, oppure erano distratti o sono di memoria corta…..ricordandosi solo ciò che gli fa comodo.

Ma bando alle ciance. Esiste per chiunque la possibilità di cambiare idea se ci si accorge in totale buonafede di aver fatto considerazioni sbagliate, oppure se nel susseguirsi degli eventi e dei provvedimenti legislativi le cose sono cambiate. Certo i due consiglieri hanno creduto di aver fatto un scoop politico/giornalistico….ma ne è venuta fuori solo la loro impreparazione, evidentemente guidati da chissà cosa e dalla loro attitudine innata alla maldicenza. Qualcuno di loro o tutti e due potrebbero anche essere in conflitto di interessi ma non paiono nemmeno avvedersene tanto sono presi a difendere il loro orticello elettorale.

Ciò che conta oggi  è se anche loro saranno disposti a cambiare idea sulla tassa di soggiorno, visto che le cose sono cambiate e che con pochissimi trasferimenti dallo stato tutto grava sui cittadini. Considerato anche  il circa milione di euro che il comune destina a Verdeblu per la promozione è praticamente preso dalle tasche di tutti i cittadini. Sono così sicuri che i cittadini siano d’accordo che questi fondi servano sopratutto per la promozione alberghiera? Non sarebbe più equo che a finanziare la promozione turistica fosse la tassa di soggiorno?  E non sarebbe meglio che con i soldi risparmiati si trovassero altri impieghi? Tipo abbassare L’imu per determinate casistiche e maggiori  aiuti agli anziani in difficoltà, o per nuove scuole?

Medri Domeniconi meditate in città siamo 20.000 persone e in una democrazia i fondi vanno distribuiti equamente!! Un consiglio fate una dieta a base di fosforo forse ricordereste meglio le cose che non vi fanno comodo.

Il Direttore Giuseppe Bartolucci

Commenti

  1. Giusy Rosati ha detto:

    Presepe di Igea Marina: in seguito a certi articoli apparsi sul giornale, molti cittadini sono convinti che il costo sia tutto a carico di viv’Igea quando invece più del 50% delle spese sono state pagate con il contributo del Comune