Tragedia al SICday: muore Doriano Romboni.

Doriano Romboni, ex pilota motociclistico 44enne di Lerici, è morto quest’oggi durante le prove della manifestazione in ricordo di Marco Simoncelli. 

152245491-676fcb2c-8a67-4013-8798-581f6b97f5b5

Una vera e propria tragedia quella che si è consumata sul Circuito del Sagittario di Latina. Doriano Romboni, nato l’8 dicembre 1968 a Lerici (prov. di La Spezia), aveva partecipato a 102 gare del Motomondiale, vincendone 6 ed arrivando a podio in 22 occasioni. Aveva deciso di partecipare alla seconda edizione del SICday, manifestazione organizzata per ricordare il compianto collega romagnolo Marco Simoncelli, scomparso due anni fa sul Circuito di Sepang.

La dinamica dell’incidente ha visto il pilota ligure perdere il controllo della sua moto nella seconda sessione di prove libere. A tradirlo un cambio di direzione in un punto in cui i due tratti inversi della pista corrono paralleli. La scivolata lo ha trascinato nel tratto che altri piloti stavano percorrendo in senso contrario al suo, causando un disastroso frontale. A quel punto è stato accidentalmente investito da Gianluca Vizziello, che ha poi commentato a caldo e ancora sotto choc: “Non l’ho praticamente visto, ho sentito solo un colpo fortissimo“. I piloti sul tracciato hanno da subito prestato i primi soccorsi a Romboni, che già versava in condizioni critiche.

A nulla sono valsi i soccorsi tempestivi dei sanitari. Alle 14.05 i medici sopraggiunti stavano ancora tentando di rianimarlo direttamente in pista. Alle 14.22 l’elisoccorso è poi decollato verso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Alle 16.59 è stato portato in sala operatoria: i chirurghi sono intervenuti per la rimozione di un importante edema cerebrale. Ma alle 17.11 è arrivata la notizia del decesso.

Fra i primi a realizzare l’accaduto, Guido Meda. Il popolare telecronista del Motomondiale per Italia 1, ha assistito agli 11 minuti di massaggio cardiaco effettuato dai medici dell’elisoccorso che ha definito rapidi ed efficienti. Marco Melandri dedica un tweet al pilota: “Grande uomo che che pilotava la moto come pochi altri. Hai saputo farmi capire come si doveva correre con cuore”.

Dopo l’incidente occorso a Romboni, il programma delle prove è stato cancellato.

 

 

 

 

ALESSIO IARDONI

About the Author

ALESSIO IARDONI
Alessio, 24 anni, studente universitario e lavoratore, amante della tecnologia, delle auto, dello sport, della vita sociale. Tanti pregi, altrettanti difetti! M'indiletto a scrivere articoli ed il mio sogno nel cassetto è...impegnarmi per realizzarlo!

Commenti

  1. Giuseppe Bartolucci ha detto:

    un’altro eroe che se ne va…ciao rombo